Il tecnico paga il gesto del dopo partita tra i salentini e l’Hellas Verona, oltre un rendimento da rischio retrocessione

Era nell’aria ed ora è arrivata l’ufficialità. Roberto D’Aversa non siederà più sulla panchina del Lecce. Una decisione maturata quest’oggi dopo la follia del triplice fischio in cui l’ex allenatore del Parma si è reso protagonista di un gesto scellerato ai danni dell’attaccante di Thomas Henry, attaccante dell’Hellas Verona. La scelta di esonerare D’Aversa da parte della proprietà Sticchi Damiani è stata resa nota attraverso il comunicato ufficiale pubblicato dal Lecce che riportiamo di seguito:

“Dopo i fatti avvenuti al termine della gara Lecce-Verona, l’U.S. Lecce comunica di aver sollevato dall’incarico l’allenatore Roberto D’Aversa. Al mister ed al suo staff va il ringraziamento per il lavoro svolto”.

Roberto D’Aversa, head coach of US Lecce, looks on prior to the Serie A football match between Torino FC and US Lecce.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 11-03-2024


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Scimmionelli
1 mese fa

“E Sticchi” e’ gia’ stato detto?

GoBull (Franco) orgoglioso di non essere, secondo tavernello, un vero tifoso del Toro

Bene. Questo sono anni che il TdC lo segue. Adesso, a giugno, potrà realizzare il suo sogno. Del resto tra medi alzati e tagliagole un testatore ci serve come il pane

Scimmionelli
1 mese fa

Veramente gli unici a seguirlo, per ora, sono gli zerotreini ai quali D’Aversa si guarderebbe bene di rifilare testate. Anche perche’ con la testa di coccio che si ritrovano gli zerotreini, se la romperebbe.

Sangueblu
1 mese fa

Ha un colpo di testa migliore di Pellegri! Un buon successore dei due tagliagole…

Scimmionelli
1 mese fa
Reply to  Sangueblu

Non potresti postare i tuoi paragoni nonsense tra allenatori maneschi e allenatori stufi degli zerotreini sotto un altro paio di articoli?
Non abbiamo ancora capito bene che cosa vuoi dire…

Il Monza vince a Genova e supera il Toro: granata undicesimi

Giudice Sportivo: Perez salta Udinese-Torino. 4 giornate a D’Aversa