Il 27esimo turno di Serie A ci regala una sfida tutt’altro che scontata: Torino-Cagliari

Due club che stanno disputando una stagione diametralmente opposta: da una parte abbiamo il Torino che sta svolgendo un campionato tranquillo, senza troppe pretese; dall’altra il Cagliari che naviga nei bassifondi della classifica e che si trova alla ricerca di punti per potersi salvare. Il 27esimo turno di Serie A ci regala una sfida tutt’altro che scontata: Torino-Cagliari. Le due squadre hanno fermato sul pareggio per 1-1 lo scorso turno due big della Serie A, rispettivamente Juventus e Napoli. 

Il Torino si prepara alla sfida contro i sardi con la grinta giusta dopo aver pareggiato il Derby della Mole in casa bianconera, con 90 minuti giocati ad alta intensità, pieni di agonismo, come solo le squadre di Juric sanno fare. Il Cagliari, invece, ha disputato una bella partita contro il Napoli, lanciatissimo nella corsa scudetto. Gli uomini di Mazzarri, ex di turno visto il suo passato sulla panchina azzurra, con una gestione della partita molto tattica sono riusciti a frenare gli azzurri sull’1-1, rischiando addirittura di vincerla, visto che il gol dei partenopei è arrivato solamente all’87 su colpo di testa di Osimhen. 

Ecco quindi che tra Granata e Sardi non può che essere una partita tutt’altro che banale. Certo, se prendiamo in considerazione le quote serie A disponibili su Wincomparator, notiamo che per questa sfida  la squadra piemontese viene data nettamente in vantaggio per la vittoria finale rispetto al Cagliari, le cui probabilità di successo sono considerate molto basse. Chiaramente nel calcio tutto può succedere e, inoltre, sono molti i fattori da tenere in considerazione, come le assenze eventuali o le motivazioni delle due compagini in campo.

Probabili formazioni

Secondo indiscrezioni, Juric probabilmente non stravolgerà la squadra che ha dominato il derby. Ecco quindi che ci sarà spazio per Brekalo e Pobega anche se quest’ultimo potrebbe pure tornare in mediana vista la squalifica di Mandragora.

Per il Cagliari bisogna valutare gli infortuni di Lovato, con un risentimento al flessore, e Carboni, alle prese con un problema alla caviglia. In attacco ancora spazio a Pereiro, vero bomber della squadra, in coppia con João Pedro, un po’ anonimo in questa parte della stagione. 

Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Djidji, Bremer, Rodriguez; Singo, Mandragora, Pobega, Vojvoda; Pjaca, Brekalo; Belotti.
Indisponibili: Praet, Fares
Squalificati: –

Cagliari (3-5-1-1): Cragno; Goldaniga, Lovato, Carboni; Bellanova, Grassi, Marin, Deiola, Dalbert; Pereiro; João Pedro.
Indisponibili: Nandez, Strootman, Rog, Ceter, Walukiewicz, Lovato (In dubbio), Pavoletti (In dubbio), Lykogiannis (In dubbio)
Squalificati: –

Dove vedere Torino-Cagliari

La sfida dell’Olimpico Grande Torino si giocherà domenica 27 febbraio alle ore 12:30. Sarà possibile seguirla su Dazn e Sky. Inoltre è possibile seguirla via app, come quella di Dazn e Sky Go, oltre ai siti streaming delle rispettive aziende, cercando semplicemente sui motori di ricerca l’emittente con cui si è sottoscritto un abbonamento. 

I biglietti della partita

Per ultimo, non per importanza, il Torino sul proprio sito ufficiale ha reso noto che è possibile acquistare i biglietti del match. Il tutto secondo le norme vigenti per contenere i contagi da Covid-19. La capienza dello stadio è aumentata al 75%. Si auspica che per fine marzo, come promesso da molti ministri, la capienza ritorni al 100%. Sarà inoltre necessario indossare la mascherina FFP2


Serie A, gli arbitri degli anticipi: le designazioni per Milan e Inter

Torino-Cagliari: arbitra Volpi. Nasca al VAR