Toro, la presentazione dell'avversaria: ecco la Lazio

Toro, la presentazione dell’avversaria: ecco la Lazio

di Giulia Abbate - 8 Marzo 2017

La Lazio è una squadra offensiva e pericolosa con un punto di riferimento importante: Ciro Immobile. Per il Toro non sarà semplice arginare i biancocelesti

Quando Toro e Lazio si sono incrociate, nel girone di andata allo stadio Grande Torino, le due formazioni erano appaiate in classifica a quota 14 punti. Oggi, la situazione è decisamente differente: i biancocelesti hanno dato una bella accelerata alla loro stagione arrivando al quarto posto con 53 punti, a sole 4 lunghezze dal Napoli mentre il Torino è crollato in classifica sprecando le possibilità di agguantare l’Europa League, arrivando alla sfida di lunedì sera con 39 punti e il 9° posto in classifica.

Un successo, quello della Lazio, targato anche e soprattutto Inzaghi che ha dato la giusta impronta e il giusto ritmo alla formazione biancoceleste. Una formazione in grado di adattarsi ai diversi sistemi di gioco utilizzati da Inzaghi che ha spesso cambiato in corsa, durante questo campionato, passando dal 3-5-2 al più classico 4-3-3, optando in alcuni casi anche per il 4-2-3-1, con però una costante: quella di Ciro Immobile. Con 16 reti in 26 presenze, infatti, l’ex granata è il vero punto di riferimento dell’attacco biancocelste al fianco del quale Inzaghi può contare sull’apporto di Felipe Anderson, impiegato da Inzaghi sia in attacco sia come laterale di centrocampo, Lulic o, in alternativa, Keita Balde. Lulic ha all’attivo 2 reti in 24 presenze frutto di un impiego, da parte del tecnico, in ruoli più offensivi rispetto al suo naturale. Discorso diverso per Keita che da possibile partente nel mercato di giugno si è trasformato in un punto fermo per la formazione laziale con 21 presenti e 7 reti.

Rispetto al match di andata, Inzaghi e la Lazio potranno inoltre contare sul recuperato Biglia. Il rientro del regista biancoceleste ha cambiato rinforzato notevolmente il centrocampo della Lazio che può contare anche sulla coppia Parolo-Milinkovic Savic che hanno saputo rendersi davvero indispensabili per Immobile e compagni.

La Lazio arriva da 3 vittorie e un pareggio nelle ultime 4 partite, un rendimento che l’ha catapultata nella parte alta della classifica a lottare per un posto nelle coppe europee e anche contro il Toro l’obiettivo sarà quello di portare a casa ulteriori 3 punti preziosi. I biancocelesti hanno messo in campo un calcio propositivo e offensivo e per i granata non sarà certo un compito semplice arginare l’azione di giocatori in grado di far male.

2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
kieft
kieft
3 anni fa

ma riusciamo a fargli uno sgambetto! che palle partire in svantaggio a prescindere! mi piacerebbe vedere una bella vittoria, sarebbe la medicina giusta in questo periodo. levarsi qualche sassolino, ma cazzarola usciamo a testa alta qualche volta, si parla di processo di crescita, sto diventando vecchio…….a forza di sentire ste… Leggi il resto »

andrepinga
andrepinga
3 anni fa

Davanti valiamo loro, in mezzo e dietro sono nettamente piu’ forti. Sara’ molto dura fare punti.