Giudice sportivo, gli squalificati dopo la 33^ giornata: due giornate a Zaza

UFFICIALE: due giornate di stop per Zaza, niente squalifica per Mazzarri

di Andrea Piva - 16 Aprile 2019

Il Giudice sportivo ha fermato per due turni Zaza, Mazzarri è stato punito con un’ammenda di 10.000 euro ma il tecnico sarà in panchina col Genoa

Simone Zaza è stato squalificato dal Giudice sportivo per due giornate (salterà quindi le partite contro il Genoa e contro il Milan e tornerà a disposizione per il derby con la Juventus) per “avere, al 28° del secondo tempo, rivolto all’Arbitro espressione ingiuriosa”. Niente squalifica invece per Walter Mazzarri, che sabato pomeriggio al Ferraris potrà quindi regolarmente guidare il suo Torino dalla panchina. L’allenatore granata è stato punito con un’ammonizione con diffida e un’ammenda di 10.000 euro. Come si legge nel comunicato del Giudice sportivo, l’allenatore è stato punito “per avere, al 33° del secondo tempo, contestato, platealmente una decisione arbitrale rivolgedosi verso la propria tribuna assumendo un atteggiamento provocatorio e anche intimando all’uscita dal recinto di giuoco; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale; recidivo”.

Torino, Rincon entra in diffida

In casa Torino dovrà pagare un’ammenda di 3.000 euro per via della proteste anche Claudio Nitti, uno dei collaboratori tecnici di Mazzarri. Da segnalare inoltre che sono stati fermati per un turno dal Giudice sportivo, e quindi salteranno la partita contro il Torino, anche due calciatori del Genoa: Davide Biraschi e Goran Pandev. Tomas Rincon, avendo ricevuto il quattordicesimo cartellino giallo del campionato, è entrato in diffida.

Giudice sportivo: gli squalificato dopo la 33^ giornata

Calciatori espulsi
Due giornate a:
Zaza (Torino)
Una giornata a: Barella, Pellegrini (Cagliari), Biraschi (Genoa)

Calciatori non espulsi
Una giornata a:
Chibsah (Frosinone), Dijks (Bologna), Fares (Spal), Gabbiadini (Sampdoria), Pandev (Genoa), Pisacane (Cagliari), Romero (Lazio), Santander (Bologna).

Zaza e Mazzarri: i timori della vigilia

Con ogni probabilità bisognerà aspettare Juventus-Torino (chissà quando si giocherà, se il 3 o il 4 maggio o in un altro giorno) prima di poter vedere nuovamente Simone Zaza indossare la maglia granata. Il tanto discusso cartellino rosso ricevuto nel secondo tempo della partita con il Cagliari dovrebbe infatti costringere l’attaccante a saltare la partita contro il Genoa, sabato pomeriggio al Ferraris, e quella successiva contro il Milan. Sempre ammesso che l’arbitro Massimiliano Irrati nel proprio referto non abbia riportato frasi o atteggiamenti che possano indurre il Giudice sportivo a infliggere una pena più pesante al centravanti.

Il numero di partite che Zaza dovrà saltare lo si scoprirà nel pomeriggio, quando la Lega comunicherà tutte le decisioni prese dal Giudice sportivo. Si scoprirà così anche la sanzione nei confronti di Walter Mazzarri che, dopo la convalida dalla rete dell’1-1 di Leonardo Pavoletti, si è allontanato dal campo per sua stessa scelta prima di fare un breve dietrofront ed essere a quel punto invitato a lasciare il campo da Irrati. Quasi certamente il tecnico toscano al Ferraris non si siederà in panchina ma, come era già successo in quello stesso stadio contro la Sampdoria, sarà costretto a lasciare il suo vice Nicolò Frustalupi al timone della squadra.

più nuovi più vecchi
Notificami
mariolino
Utente
mariolino

……Così non rischiamo di rimanere in 10

tore110
Utente
tore110

Le due giornate di squalifica sono la risposta della classe arbitrale alle nostre proteste , se ne fottono

Sergio (Plasticone69)
Utente
Sergio (Plasticone69)

Finalmente una giornata iniziata di m###a si è raddrizzata.
Avessero sospeso pure uolter sarebbe stata magnifica ma non si può volere tutto.