Coppa Italia, il Torino nell'era Cairo: risultati e precedenti

Coppa Italia, Toro mai oltre i quarti nell’era Cairo: ma è davvero un obiettivo?

di Redazione - 27 Ottobre 2020

Da quando Urbano Cairo è il presidente del Torino i granata non sono mai andati oltre i quarti di finale di Coppa Italia: un tabù da sfatare

Mai oltre ai quarti di finale in Coppa Italia: questo il bilancio dei granata nella seconda competizione Nazionale con la semifinale che resta un traguardo ancora tabù. Davvero quello della Coppa Italia può essere definito un obiettivo? Il primo scoglio da superare per poter puntare ad un traguardo mai raggiunto da quando l’imprenditore alessandrino è alla guida del Toro è il Lecce, la sfida in programma domani pomeriggio. Nell’ultima stagione il cammino dell’allora squadra di Mazzarri si era interrotto ai quarti, a San Siro aveva illuso Bremer, trasformatosi in bomber, prima della rimonta rossonera. Ultimi scampoli dell’era del tecnico in granata: un match incastonato tra la batosta con l’Atalanta e quella con il Lecce, decisiva per il divorzio tra Mazzarri e il Torino. La stagione precedente, era il 2018-2019, fu invece la Fiorentina ad eliminare il Toro. E le precedenti stagioni?

Toro, mai oltre ai quarti negli ultimi 15 anni

22 gennaio 2009. Il Torino del neo presidente Cairo, arrivato nella stagione precedente dopo il fallimento della società, viene sconfitto 3-1 in trasferta all’Olimpico di Roma dalla Lazio. Ad aprire le marcature sono i granata con Natali, che porta momentaneamente in vantaggio la formazione di De Biasi, poi Pandev, Mauri e Rocchi ribaltano il risultato e regalano la vittoria alla Lazio Una sconfitta che obbliga il Toro a salutare la Coppa Italia ai quarti di finale. Un risultato che, nonostante interrompa anticipatamente il cammino dei granata resta tutt’oggi uno dei due migliori risultati in Coppa nell’era Cairo.

Il secondo è quello targato 2017/2018: prima di venire eliminati dalla Juventus il 3 gennaio scorso, con i granata sconfitti per 2-0, la squadra di Sinisa Mihajlovic aveva eliminato il Trapani con un netto 7-1 (due gol di Belotti, uno a testa per Berenguer, Obi, Falque, De Silvestri più un’autorete di Fazio), il Varese vincendo 2-0 (gol di Falque e Belotti) e la Roma con un 2-1 firmato De Silvestri e Edera.

Coppa Italia, gli altri risultati dell’era Cairo

Se quello del 2009 è uno dei migliori risultati, il Toro non va oltre gli Ottavi di finale nel 2007/2008, eliminato dalla Roma per 4-0, mentre nella prima manifestazione disputata dopo il fallimento, quella targata 2006/2007, non andò oltre il secondo turno uscendo dopo la sconfitta per 2-1 contro il Crotone. A partire dalla stagione 2009/2010, invece, per ben tre anni consecutivi i granata abbandonano la Coppa Italia dopo il terzo turno eliminatorio. In quella stagione, in particolare, dopo la vittoria sul Figline il Toro viene eliminato dal Livorno mentre nel 2010/2011 è il Bari a punire la squadra di Lerda. La stagione successiva, poi, Calaiò, permette al Siena di superare il turno ai danni proprio dei granata.

E ancora il Siena ritorna sul percorso dei granata anche la stagione successiva. Il Toro supera 4-2 il Lecce al terzo turno, grazie alla rete di Sgrigna, all’autorete di Ferrario e alla doppietta di Bianchi, ma nella sfida successiva Zé Eduardo e Reginaldo regalano il successo ai bianconeri. Nel 2013/2014 si chiude ancora una volta molto prima del previsto. I granata entrano in competizione al terzo turno dove sulla loro strada trovano il Pescara. Nella partita del Grande Torino, il 17 agosto 2013, non basta però la rete di Immobile: l’attaccante agguanta il pareggio in risposta al gol di Maniero ma al 59’ Ragusa chiude i giochi sul definitivo 1-2.

Toro, i risultati delle ultime stagioni

Nel 2014/2015, stagione del ritorno in Europa League, Immobile e compagni iniziano il loro cammino agli ottavi contro la Lazio. Una Lazio che risulta però indigesta ai granata: gli ospiti partono subito forte con la doppietta siglata da Keita e Klose ai quali risponde Martinez che, al 49’, riapre momentaneamente i giochi. La Lazio, tuttavia, non demorde e pochi minuti più tardi Ledesma trasforma il calcio di rigore che vale la vittoria e il conseguente passaggio del turno. Difficile dimenticare anche l’esperienza della stagione successiva.

Il Toro approda agli ottavi dopo aver sconfitto prima il Pescara e poi il Cesena. Nella partita decisiva è derby contro la Juventus: un tracollo per 4-0 sotto i colpi di Zaza, autore di una doppietta, Dybala e Pogba. Infine, il Milan. Nell’edizione 2016-2017 furono proprio i rossoneri a bloccare a San Siro il Toro che si arena, ancora una volta, agli ottavi di finale.

Cairo Torino
Cairo Torino

32 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06
1 mese fa

Quando mai in 15 anni abbiamo avuto un obbiettivo?

odix77
odix77
1 mese fa

ma qualcuno sa se la danno in tv da qualche parte?

rotor
rotor
1 mese fa
Reply to  odix77

Domani alle 14 diretta tv su RaiSport

odix77
odix77
1 mese fa
Reply to  rotor

grazie non l’avevo trovata questa info.. rinunciare ad un pò di depressione calcistica , come si fa!!!

Maratona 76 (urge derattizzare il TORO)
Maratona 76 (urge derattizzare il TORO)
1 mese fa

Cara “redazione” ma ci siete o ci fate? Come bisogna spegarVelo che il ratto di obiettivo ne ha uno solo? Distruggere quel poco che ancora resta del Toro e della sua storia e leggenda. Già il solo fatto di vedere quel muso da ratto da il voltastomaco a chiunque si… Leggi il resto »