Ecco il Pyunik, il club armeno che dovrà vedersela col Wolverhampton

di Veronica Guariso - 5 Agosto 2019

Il Pyunik, squadra armena, è una possibile avversaria del Torino agli spareggi, in caso di passaggio del turno di entrambi i club

Se la prima possibile avversaria del Toro agli spareggi di Europa League è il Wolverhampton (ovviamente prima c’è da superare l’ostacolo Soligorsk), l’altra è il Pyunik. Il club armeno ha una storia recente data la fondazione avvenuta nel 1992. Ha sede nella città di Eravan, capitale dell’Armenia e milita nella massima serie calcistica del Paese. Ha esordito in Coppa Uefa nella stagione 1996-1997, dove venne però eliminato al primo turno dall’HJK Helsinki. Il Pyunik ha anche esperienza in Champions League, ma non è mai andato oltre il secondo turno preliminare nelle molteplici volte in cui ha partecipato. L’anno scorso si è classificato secondo, qualificandosi per l’Europa League.

Pyunik in Europa

Il Pyunik è entrato al primo turno preliminare di Europa League, dove ha battuto lo Shkupi per un goll di differenza, totalizzandone 5 contro i 4 dell’avversaria. Al secondo turno ha invece incontrato lo Jablonec, club ceco dove, grazie alla vittoria all’andata, ha potuto accedere alla terza fase. La prossima avversaria è il Wolverhampton, club di Premier League tra le teste di serie per i sorteggi dei play off. Sarà un’ardua sfida per il club armeno, che fin qui ha passato i turni con il minimo indispensabile.

Negli ultimi anni ha spesso preso parte all’Europa League, senza riuscire però ad avanzare fino al terzo turno, che è perciò già un buon traguardo. Il Toro è la prima squadra italiana che gli armeni si troverebbero ad affrontare passando il turno.

Miranyan e Vardanyan i più pericolosi in attacco

La rosa del Pyunik è giovane ed ha un valore complessivo che supera di poco i 5 milioni. I due giocatori che valgono di più sono Anton Belov e Maksim Zhestokov, entrambi difensori centrali. Il giocatore che sino ad ora ha segnato più gol ai turni preliminari è Artur Miranyan, punta centrale classe ’95, ed è perciò quello più pericoloso a livello offensivo. Anche Erik Vardanyan ha una buona media realizzariva.

più nuovi più vecchi
Notificami
ale_maroon79
Utente
ale_maroon79

Forse prima di fare un articolo di presentantazione di questi armeni (di cui al Torino frega poco e nulla, almeno per ora), varrebbe la pena di farne uno per parlare dello Shakthyor, che è il nostro avversario…dico bene, redazione?

ardi06
Utente
ardi06

Sarebbe un miracolo se battessero i wolves. Cominciamo comunque a pensare di battere la prossima squadra