nostro inviato a Verona – SIRIGU 6: non è costretto a compiere grandi interventi, la sua porta resta inviolata per la seconda gara di fila

IZZO 6.5: non solo in difesa, si ritrova anche ad essere pedina utile quando si ritrova a dover anche spingere, con il Toro alla ricerca del gol nel finale.

NKOULOU 6: trema la difesa guidata dal camerunense quando Leris grazia i granata tirando altissimo sopra la traversa. La retroguardia, però, non va quasi mai veramente in affanno

MORETTI 6: torna titolare dopo aver rifiatato mercoledì sera, rispetto all’incubo Napoli torna ad essere il veterano che in difesa dà sicurezza

DE SILVESTRI 6: l’unico a provare a spingere in un primo tempo privo di occasioni, anche se i suoi cross non sono irresistibili. La partita del terzino dura 35 minuti (pt 35′ BERENGUER 6: entra molle e ci mette un po’ a carburare. Nel momento decisivo, però, serve a Zaza la palla che l’attaccante non può sbagliare

RINCON 5.5: prova a farsi vedere con un paio di conclusioni da fuori, cresce nel secondo tempo quando il Toro alza il baricentro uscendo dalla morsa del Chievo

MEITE 5.5: il calo nelle prestazione rispetto alle prime giornate è evidente. Difficile giudicare positiva la sua prova avendo l’idea di quel che potrebbe fare se fosse in giornata

AINA 6.5: impiega ottanta minuti a creare il primo vero pericolo nato da una azione personale sulla fascia. E dalla palla intercettata a due minuti dalla fine innesca l’azione del gol di Zaza. Se avesse giocato novanta minuti come gli ultimi dieci…

EDERA 5: per la prima volta titolare in questa stagione, non sfrutta l’occasione. Fuori dal vivo del gioco, non lascia il segno (st 13′ ZAZA 7: la risposta a Cairo e Mazzarri. Ha impiegato più del dovuto per un gol che però è pesantissimo)

SORIANO 6: non si salva da un primo tempo in cui il Toro fatica a trovare spazi rischiando anche di prendere gol, ma quando nei secondi 45′ aumenta la pressione granata, sono lui e Belotti a dare profondità al gioco (st 35′ FALQUE 6: sfiora il 2-0 nel recupero)

BELOTTI 6.5: intorno ha una squadra che nel primo tempo sembra aver fatto l’ennesimo passo indietro, motivo per cui è costretto spesso a costruirsi da solo le occasioni che colleziona. Cambia la musica nelle ripresa, quando comunque continua ad entrare in tutte le azioni pericolose del Toro.

All. MAZZARRI 6: chissà se l’allenatore granata sarà soddisfatto delle squadra che contro il Chievo ha rischiato di portare a casa poco o niente. Non funziona come vorrebbe la carta Edera, mentre stavolta Zaza ripaga la sua fiducia con un gol che vale tre punti pesantissimi

Arb. GUIDA 6: non commette errori decisivi


40 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
rimbaud
rimbaud
3 anni fa

Sarò noioso ma questa squadra senza ljajc é priva di qualità e idee

gix
gix
3 anni fa
Reply to  rimbaud

si rimbaud sei noioso :)))

roplo
roplo
3 anni fa

la.difesa in generale 6 meno… perché il Chievo in attacco dai …è nullo gioca ancora meggiorini per intenderci ….e al primo tempo si ballava rincon 5 lo vedo bene in UFC meite 6 oggi niente di che qualche bel pallone e recupero ma nel deserto dove si trova non può… Leggi il resto »

tric
tric
3 anni fa

Spero che più nessuno invochi l’impiego di Edera: va mandato a gennaio, per il suo bene, a farsi le ossa in B. Soriano 5: non combina nulla di utile e relega Lukic in panchina! Mazzarri 5 per aver mandato in campo un De Silvestri acciaccato.

Mazzarri: “Tre punte? Possiamo reggerle. Zaza è entrato in campo nel modo giusto”

De Silvestri, escluse lesioni: la risonanza ha rilevato una contrattura