Torino, Ansaldi insidia De Silvestri: poco turnover contro la Sampdoria

17
Torino-Sassuolo De Silvestri
CAMPO, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 38.a giornata di Serie A, TORINO-SASSUOLO, nella foto: Lorenzo De Silvestri esulta dopo gol 3-2

Probabile formazione Torino-Sampdoria / Molinaro ancora in vantaggio su Barreca. Mihajlovic deve scegliere tra Ansaldi e De Silvestri. Attacco confermato

Ragioniamo partita dopo partita. Ma domani sarà un banco di prova sicuramente importante“. Ha sottolineato molto bene le insidie che si aspetta domani in Torino-Sampdoria Sinisa Mihajlovic. Il tecnico granata teme l’attacco blucerchiato, e in generale vuole testare i progressi di tutta la squadra, dalla fase difensiva a quella offensiva, che contro il Benevento non è stata certamente brillante. Per questo motivo, dopo un’ulteriore settimana di lavoro, Mihajlovic non sembra intenzionato a dare particolare spazio al turn over, nonostante le tre gare da disputare in una settimana. La turnazione, con ogni probabilità, interesserà di più la sfida di Udine, non quella contro la squadra di Giampaolo, che il tecnico ha confermato di temere.

Spazio, quindi, ai giocatori che in questo momento Mihajlovic ritiene “i migliori“. Sia per migliorare l’amalgama complessivo della squadra, sia per far entrare in forma gli ultimi arrivati. Come Niang, che nell’attacco composto da Belotti, Falque e Ljajic troverà regolarmente spazio, per la seconda gara da titolare dopo la trasferta in Campania. Attacco confermato in blocco, quindi, con l’aspettativa che possa giocare in maniera migliore rispetto a una settimana fa, anche in fase di ripiegamento. Anche la difesa subirà pochissimi cambiamenti. Forse, nessuno. Davanti a Sirigu, infatti, giocheranno N’Koulou (nuovamente elogiato da Mihajlovic) e Moretti, mentre a sinistra Molinaro è in netto vantaggio su Barreca, per le doti più spiccatamente difensive. Meno certa è invece la presenza di De Silvestri, insidiato da Ansaldi. L’ex Samp è comunque in vantaggio sull’argentino, che deve ancora acquistare un buono stato di forma.

A centrocampo, invece, il cambiamento ci sarà rispetto alla sfida contro il Benevento, ma è forzato a causa dell’infortunio di Obi e di Acquah. Saranno Rincon e il rientrante Baselli a giocare dal 1′: è la coppia sulla carta titolare, quella meglio assortita. A loro il compito di dimostrarlo. Torna tra i convocati, ma dovrebbe finire in tribuna, Valdifiori, ancora non al meglio.

Probabile formazione Torino (4-2-3-1): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Moretti, Molinaro; Rincon, Baselli; Falque, Ljajic, Niang, Belotti. A disp. Milinkovic-Savic, Ichazo, Ansaldi, Bonifazi, Burdisso, Lyanco, Barreca, Gustafson, Boyé, Edera, Berenguer, Sadiq. All. Mihajlovic

Squalificati: nessuno

Indisponibili: Acquah, Obi.

17 Commenti

  1. Molinaro è uno scandalo nel senso che il ragazzo, certamente stimabile sotto molti aspetti, non è piu all’altezza della serie A.
    Iniziare un campionato con lui è inconcepibile se allo stesso tempo pronunci la parola EL, meno se sei l’hellas Verona. Strinic ad esempio costava qualche milione di euro…che era nella piena disponibilità di questa società. Ma non se ne è mai nemmeno parlato. Parliamo invece di EL va, che tanto costa niente.

  2. Invito tutti a una riflessione piuttosto che al lasciarsi andare a commenti ingenerosi sul mister e su Molinaro: Mihajlovic, senza giri di parole e mettendoci la faccia, ha detto di essere soddisfatto del mercato e della rosa che ha a disposizione, ben attrezzata per raggiungere l’Europa. Di questa rosa fanno parte anche l’acerbo Barreca, il “pessimo” Molinaro, il “rotto” Obi, il “pesce fuor d’acqua” Gus, il “bollito e scarso” Valdifiori, il nuovo “incomprensibile” Sadiq, il “Donnarumma”. Ragazzi, son 7 calciatori! Ma ce lo vedete il mister a parlare così con ben 7 calciatori non all’altezza? Voglio concedergli una piccola percentuale di aziendalismo politicamente corretto ma qui parliamo di uno che si è già assunto l’eventuale colpa di una mancata qualificazione in EL affrancando la società da ogni responsabilità e promuovendone a pieni voti il mercato. Ha bisogno di denari il povero Miha, dopo quasi 30 anni di carriera calcistica (e forse altrettanti davanti) remunerati a suon di milioni, per esporsi così? Sarà che forse è realmente contento della rosa, compresi i Molinaro e i Valdifiori? Che poi non vuol mica dire che se gli avessero preso Kolarov o Nainngolan ci sarebbe rimasto male! Però, per la miseria, è un continuo leggere post denigratori su questi ragazzi. Ho l’impressione che ci si dimentichi sempre troppo spesso che a giudicarli c’è un allenatore che ne sa più di tutti noi messi insieme e che ha tutto l’interesse a raggiungere i suoi obiettivi. Anche perchè da quelli sportivi dipendono quelli economici. E allora, se Molinaro gioca al posto di Barreca e perchè da maggiori garanzie, mi pare scontata sta cosa. Piuttosto prendiamocela con Antonio (bonariamente) se non riesce a scalare le gerarchie.

    • Il mio commento non era rivolto a te, che peraltro ne hai fatto uno equilibrato e che condivido, in linea di massima. Mi riferivo a chi, costantemente, ogni volta spara a zero su Molinaro o Valdifiori o Gus. Restando ai terzini sinistri, Molinaro, finchè ne avrà, consentirà al mister di avere maggiori garanzie difensive nell’attesa che Barreca scali le gerarchie dimostrando di aver completato il suo bagaglio. Non sprechi tempo Antonio e si applichi per migliorare, che, come dici tu, arriverà il momento in cui Molinaro calerà di forma e a quel punto dovrà prendersi la maglia titolare per non lasciarla più. Valdifiori, risolti i problemi fisici, in questo modulo e con un cagnaccio accanto, è ottima alternativa a Baselli. Sui miglioramenti di Gus si è espresso in modo eloquente il mister (se mente son cavoli suoi). Insomma, tutto è perfettibile e nessuno vien qui a dire che abbiamo le migliori alternative del mondo. Però c’è una cattiveria nei confronti di alcuni calciatori totalmente ingiustificata.

    • Concordo.
      L’allenatore mette in campo sempre la squadra migliore se no andrebbe contro i suoi interessi sopratutto dopo le ultime dichiarazioni a livello di obiettivi stagionali.
      Ogni giocatore che và in campo e veste la maglia granata va applaudito e rispettato. Anche Molinaro che comunque in campo ha sempre dato tutto.

  3. Pecore mister pens a che enigma deve sciegliere fra 2 brocchi e poi basta con sto Molinaro hai rotto e meno male he si doveva puntare sui giovani e non era meglio vendere a 20 mln Barreca tanto non viene mai utilizzato. E poi sto modulo sta penalizzando belotti l’unico he può far goltre. Vedrete c’è ne accoggereremo oggi con la samp

  4. Nel Bologna che sta perdendo contro la Viola , Donsah rimasto in panchina tutta la gara : e neanche non è subentrato con le 3 sostituzioni . Meno male che non ce l’hanno venduto perché rientrava nel progetto di Donadoni …