Al Grande Torino il Toro perde malamente contro un Napoli troppo superiore ma ritrova Andrea Belotti. Dopo 90 giorni il Gallo torna a cantare

Finisce con un parziale meno negativo rispetto allo scorso anno, dove al Grande Torino il Napoli si era imposto per 0-5, ma il risultato non cambia. I partenopei sono troppo superiori ad un Toro apparso troppo disattento in difesa e incapace di scardinare il gioco della formazione di Sarri e portano a casa i tre punti. Una serata in cui c’è ben poco da salvare per la truppa di Mihajlovic con una difesa bocciata, un centrocampo troppo molle per contrastare il Napoli e un attacco dal quale arriva una sola nota lieta: il gol di Andrea Belotti. Ed è proprio questa la notizia più importante delle serata di ieri.

Una rete che, per il Gallo, in campionato mancava da circa 90 giorni, da quell’Udinese-Torino del 20 settembre scorso, finito proprio con  la vittoria dei granata (2-3 il risultato finale). Una rete che l’attaccante granata ha voluto e soprattutto cercato per mesi, fermandosi sempre ad un palo di distanza dall’obiettivo. Esattamente come successo la scorsa settimana contro la Lazio: un ennesimo tentativo di sbloccarsi che, ancora una volta, gli viene negato, per questione di centimetri, da un palo che spegne sul nascere l’esultanza non solo del Gallo ma di tutta la squadra. La dimostrazione che, se lo scorso anno qualunque cosa gli capitasse tra i piedi finiva in rete, un po’ come un Re Mida del calcio, quest’anno il feeling con il gol sembrava essersi interrotto. Stop che, nonostante i tentativi di smorzare le ansie e i toni, non  poteva non essere un peso per Belotti. Peso che, finalmente, contro il Napoli sembra essere diventato per lo meno più leggero. Che nelle ultime partite il Gallo fosse in crescita, di prestazioni e di condizione fisica, lo si era più volte detto ma contro i partenopei per Belotti è arrivata l’unica cosa davvero in grado di riportare al Toro l’attaccante che da troppo tempo mancava: il gol. Una rete che, in termini di risultato, non cambia il destino della partita, è vero, ma è una rete che per la squadra granata potrebbe significare probabilmente più di una vittoria. Ritrovare il Gallo, quello vero, sarebbe certamente un’arma in più per questa squadra: il discorso Europa e tutto tranne che chiuso e a dare una spinta importante potrebbero essere proprio i gol di Andrea Belotti.Sta bene, ora si è sbloccato e spero che non si fermi”, ha detto Mihajlovic in conferenza stampa. Una speranza che, inevitabilmente, riguarda tutti: dal Toro ai tifosi allo stesso Belotti.


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
4 anni fa

Il Gallo non era a posto fisicamente. È solo due settimane che gioca. Non era un mostro di tecnica ma rispetto a 2 anni fa è diventato bravino coi piedi….o non avete visto gli scambi con Ljajic in quei 10 minuti. Certo che se deve tirare da metà campo lo… Leggi il resto »

Jones
Jones
4 anni fa

un gol… non fa primavera,bravo comunque

jerry
jerry
4 anni fa

Solo tre parole: lenti impacciati e prevedibili , e smettiamo attaccarci al gallo o a una vittoria ogni tanto, siamo lontani anni luce da avere una squadra per l’Europa, al Napoli non sono fenomeni eppure con noi sembra sempre il Real Madrid, la risposta è che siamo scarsi!!!!!!!!!!!!!!

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
4 anni fa
Reply to  jerry

Visto che le cacate di acquisti sono state fatte, cambi modulo: 3-4-1-2 . Che ce ne faccuamo di due mezzi scarponi come Desi e Molinaro? Difendono male e quando vanno avanti non sanno fare un cacchio. Fuori. N’Koulou – Lyanco e Burdisso (è il meno peggio dei rimanenti) Ansaldi –… Leggi il resto »

Barreca, che sfortuna: trauma al piede, Napoli a rischio

Infortunio Ansaldi: il terzino domani verrà operato per un’ernia