Cairo sul derby contro la Juventus e sui cartellini rossi

Cairo: “Derby? Attenzione anche ai rossi, ne abbiamo ricevuti spesso…”

di Andrea Flora - 14 Dicembre 2018

Il presidente Cairo a Radio24 ha chiamato alla massima concentrazione per il derby con occhio di riguardo per i cartellini… rossi

Torna ancora una volta a parlare il numero 1 granata: Urbano Cairo. L’attesa sale in vista del derby di domani sera contro la Juventus e il presidente lascia altre dichiarazioni, questa volta a Radio24: “Dovremo saper usare la testa e stare attenti ai cartellini rossi che come ci è successo negli ultimi derby li abbiamo ricevuto troppo spesso e deve restare una partita di calcio, non deve sfociare in altro”. Cairo inoltre torna a parlare dell’obiettivo di questa stagione: “Il Torino punta alla Champions? Noi dobbiamo pensare partita dopo partita e tirare le somme solo a fine stagione. Vediamo dove arriveremo, ad oggi ci sono squadre sicuramente più attrezzate di noi”.

Cairo sul derby con la Juventus

Sulla partita di domani sera torna sul fatto di dover scendere in campo concentrati e compatti: “Sarà fondamentale scendere con la mentalità giusta, sentire la partita e rimanere compatti. Quello che conterà sarà cosa faremo in campo: Mazzarri è molto attento sempre in tutte le partite; per il derby in modo particolare: baderà a quanto i giocatori sentiranno la partita e quanto hanno voglia di stare compatti”.

più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

comment image

Finalmente sono arrivate le scuse tanto desiderate da Mimmo.

Robin
Utente
Robin

Meglio tardi che mai…Ma il pupazzo con il fiore accanto chi è Urbanuccio?

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Proprio lui. Si riconosce bene dal sorrisetto.

Robin
Utente
Robin

Ogni volta che apre bocca fa ca.are e pensare che qualcuno crede anche in quello che dice…pazzesco

MondoToro
Utente
MondoToro

Ahahahhahaha la Champions…burlone.