Il duello di Genoa-Torino / Belotti vuole tornare a segnare, Simeone sogna la rivincita personale dopo la sfida dell’andata

Belotti-Simeone: il duello che ha caratterizzato il match di andata si riproporrà anche questo pomeriggio con i due bomber chiamati a trascinare le rispettive formazioni verso una vittoria fondamentale per entrambe. All’andata, ad avere la meglio era stato proprio Andrea Belotti che aveva letteralmente oscurato il giovane Simeone, segnando anche la rete della vittoria granata. Quest’oggi, l’attaccante del Genoa avrà la possibilità di rifarsi cercando di prendersi la sua personale rivincita.

Andrea Belotti.  Anche contro il Napoli prosegue l’astinenza da gol del Gallo che, da qualche partita a questa parte, non riesce più ad incidere e colpire come aveva abituato i suoi tanti tifosi e il Toro stesso. Napoli a parte, nella quale la prestazione negativa di tutta la squadra non ha di certo facilitato il compito a Belotti, l’attaccante granata sta vivendo un periodo di calo fisiologico dopo una stagione vissuta sempre ad altissimo livello. Un calo che potrebbe avere, tra le cause, anche quello dell’ossessione del gol di cui lo stesso Mihajlovic aveva parlato: una necessità di segnare per vincere la classifica cannonieri che potrebbe aver reso Belotti meno sereno, incidendo inevitabilmente anche sulla sua vena realizzativa. La fiducia della squadra e del tecnico non sono però mai venute meno, ovviamente, e proprio questo potrebbe aiutare Belotti a sbloccarsi nuovamente magari proprio contro il Genoa. Nella sfida di questo pomeriggio, infatti, l’attaccante granata sarà chiamato a trascinare ancora una volta il Torino verso la vittoria e la rivincita dopo quella maledetta partita del 2009.

Giovanni Simeone. Tra la formazione di Juric, il “Cholito” è sicuramente l’arma in più di un Genoa che non ha di certo vissuto una delle sue stagioni migliori. Le 11 reti in 34 presenze sottolineano il peso che il giovane attaccante ha nel rendimento, seppur non soddisfacente, della squadra ligure. Un peso che Simeone vorrà far valere anche questo pomeriggio quando dovrà dimostrare di essere davvero l’asso nella manica del tecnico del Grifone. Il Genoa è pericolosamente ad un passo dalla retrocessione e davanti si trova una formazione determinata a cancellare la figuraccia contro il Napoli e a prendersi la sua personale rivincita nei confronti del Genoa. Ma la squadra di casa non può assolutamente sbagliare: in palio ci sono tre punti vitali e proprio Simeone potrebbe rivelarsi l’uomo chiave del match. L’attaccante, figlio del “Cholo” Simeone, avrà quindi l’occasione per rifarsi dopo la prestazione non così incisiva del match di andata: una personalissima rivalsa che potrebbe valere la salvezza.


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
rotor
rotor
4 anni fa

Articolo costruito sul nulla.

Bischero
Bischero
4 anni fa

Non mi spiacerebbe vederlo al toro come erede di belotti se il gallo dovesse malauguratamente partire.

Stoner
Stoner
4 anni fa

É quasi finito il campionato dopo tutte queste partite ll mio giudizio è squadra per salvezza facile nulla di più !!!!é alla fine questo vuole il presidente !!!!

Torino, Mihajlovic: “Domani voglio l’atteggiamento giusto, altrimenti sarà ancora ritiro”

Biglietti Torino-Sassuolo: prezzi e informazioni utili