La vittoria non è l’unico bel segnale arrivato dalla gara contro il Cittadella, tutto l’ambiente ha dimostrato di essere al fianco di Juric

Erano passati appena tre minuti dal fischio d’inizio di Torino-Cittadella e dalla Maratona si è alzato il primo coro per Ivan Juric. Coro che è stato ripetuto anche nel corso della partita e dopo il triplice fischio di Pezzuto: una chiara presa di posizione della tifoseria granata che ha voluto dimostrare la stima nei confronti del tecnico croato. Ma i tifosi non sono stati gli unici a lanciare segnali di affetto verso il tecnico, lo hanno fatto anche i giocatori: il primo è stato Nemanja Radonjic che, subito dopo l’importantissimo gol che ha sbloccato la partita, è corso verso la panchina ad abbracciare il proprio allenatore, il secondo è stato Pietro Pellegri che, dopo aver siglato il momentaneo 2-0, ha imitato il compagno serbo e anche lui è andato ad abbracciare il tecnico.

Torino: gli abbracci a Juric un segnale importante

Quei gesti d’affetto dopo la reti che hanno spianato la strada verso gli ottavi di finale di Coppa Italia non sono affatto da sottovalutare: sono un chiaro segno che la squadra è con Juric e lo segue anche in un momento complicato della stagione come questo. Gesti ancora più preziosi se si pensa che sono stati fatti da due giocatori che non sembra sono stati schierati dal primo minuto dal tecnico croato: da quando Miranchuk è rientrato dall’infortunio il trequartista serbo lo si è visto partire sempre più spesso dalla panchina, l’attaccante invece finora ha faticato a ritagliarsi spazio in campionato e in questa prima parte di stagione è stato più che altro la riserva di Sanabria.

Torino, da Cairo e Vagnati si attende un segnale nel mercato invernale

Tifosi e calciatori hanno dimostrato di essere al fianco dell’allenatore, nei prossimi mesi si attende invece un segnale anche da parte della società, non con le parole ma con i fatti: a gennaio riaprirà ufficialmente il calciomercato e Urbano Cairo e Davide Vagnati avranno la possibilità di completare quel lavoro di costruzione della squadra che in estate non è stato portato a termine. Mancano il famoso centrocampista di peso tanto invocato da Juric e magari anche un attaccante in più.

Ivan Juric
Ivan Juric
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 19-10-2022


80 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
1 mese fa

letto ora l’articolo di Elena Rossin segnalato da Ardi06:
E’ completo, preciso ed essenziale.
Come dire che ormai i malcuntent sono anche sui giornali, come Pavan sulla Stampa e Jacobelli, oltre alla Rossin.

239489758_10220615272719438_4201321548287673969_n.jpg
MondoToro
MondoToro
1 mese fa

Del mister credo di avere una buona considerazione, per quanto non lo veda il guru che molti dipingono. Grande corsa e intensità (e col giro Sanabria li ha rotti proprio tutti), poca duttilità, nessuna gestione del fuori-campo, in cui dichiara tutto e il suo contrario come un bipolare in preda… Leggi il resto »

diego73
diego73
1 mese fa

Juric purtroppo se ne andrà. Un ds con il quale non parla e se si presenta occasione prende a schiaffi,un presidente senza nessuna ambizione sportiva, per un uomo come lui è troppo. Non ha fatto le valigie a giugno per il semplice fatto che a giugno è difficile trovare una… Leggi il resto »

Juric scommette su Pellegri: il gol un nuovo inizio

Garbett, buona la prima: esordio e gol sfiorato contro il Cittadella