Izzo ma non solo: i 61 giocatori che il Toro ha fatto esordire in Nazionale

di Francesco Vittonetto - 27 Marzo 2019

Nell’indagine di Toro.it scopriamo tutti i calciatori del Torino che hanno conquistato l’esordio in Nazionale quando vestivano il granata

“Ho sempre aspettato questo momento”. L’emozione di Izzo, in Italia-Liechtenstein, è stata evidente. Il difensore del Torino ha esordito in Nazionale. E no, quegli attimi davvero non potranno essere dimenticati. L’azzurro che si tinge di granata e viceversa. Una storia che ha radici lontane. Con il cinque tra Bonucci e il centrale granata, il Toro ha fatto 61: tanti sono i giocatori che il club ha fatto esordire nella Nazionale maggiore a partire dal 15 maggio 1910, data storica della prima partita ufficiale degli azzurri. Scorrendo il tabellino di quel pomeriggio di pionieri, i nomi da cerchiare sono due: Enrico Debernardi e Domenico Capello. Caratteristiche in comune? Giocavano nel Toro di capitan Bollinger, degli svizzeri e di Vittorio Morelli dei conti di Popolo.

Izzo e altri 60: tutti i giocatori del Torino esordienti in Nazionale

Da lì in poi, le prime volte si sono susseguite di anno in anno. Si arriva al culmine degli anni ’40, quelli del Grande Torino che in Nazionale portò dieci giocatori su undici nell’amichevole contro l’Ungheria nel 1947 (in quell’occasione esordì Rigamonti e l’unico ‘estraneo’ fu il portiere bianconero Sentimenti IV). Due colonne di quel Toro, Mazzola e Loik, arrivarono però in granata con l’esordio azzurro già in tasca, trovato nella loro ultima stagione a Venezia. E dunque non possono far parte di quei sessantuno.

Ce ne sono però tanti altri, da Bacigalupo a Ballarin, passando per Gabetto, Menti e Maroso. Giorgio Ferrini esordì nel maggio ’62 contro il Belgio, a Bruxelles; La Farfalla Granata, Gigi Meroni, vestì invece la maglia dell’Italia nel 1966 per la prima volta, nell’amichevole contro la Francia a Firenze.

I granata nell’Italia: da Pulici a Gigi Lentini

E poi i campioni del 1976. Paolino Pulici, che con l’Italia non trovò mai fortune equiparabili a quelle con il suo Toro, trovò la premiére nel marzo 1973; prima di lui ci era arrivato Claudio Sala, poi seguiranno Pecci, Zaccarelli, Graziani, Patrizio Sala, Mozzini e Castellini.

Tempi più moderni hanno regalato alla Nazionale altri campioni granata come Beppe Dossena, Aldo Serena – che, nel suo girovagare, esordì in azzurro proprio durante la sua unica stagione al Torino, l’8 dicembre 1984 – Gigi Lentini o Luca Marchegiani. Fino a Pennellone Silenzi, che nel ’94 trovò la sua prima e unica presenza nell’Italia.

(I giocatori dell’era Cairo e l’elenco completo: scoprili nella pagina 2)

più nuovi più vecchi
Notificami
Cup
Utente
Cup

E ci sono anche quelli convocati in Nazionale per la prima volta quando erano al Torino ma che non hanno mai esordito in azzurro. Cito ad esempio Cravero, Benassi e persino Padelli!

Cup
Utente
Cup

Già, Cravero non ha mai giocato in Nazionale! Lascia pura che davanti avesse nientepocodimeno che Franco Baresi, ma neanche mezza gara per uno del suo talento è quasi una bestemmia calcistica, pensando sopratutto che oggi hanno esordito scarponi di tutte le risme…

ColorG
Utente
ColorG

Cravero era della squadra sbagliata. Non può spiegarsi in altro modo. Come Pulici o Claudio Sala; loro in nazionale ci hanno giocato; ma quanto?Proporzionalmente alla loro classe? E oggi? Abbiamo Belotti dietro a Grifo, Pavoletti, Lasagna. Vai a sommare i gol che hanno fatto questi 3 in carriera; tutti insieme,… Leggi il resto »

Cup
Utente
Cup

Mi pare che Dossena esordì in Nazionale quando era in prestito al Bologna…