Sinisa Mihajlovic presenta il match che domani, alle 15, vedrà il Toro scendere in campo contro l’Atalanta

Sta per cominciare la consueta conferenza prepartita di Sinisa Mihajlovic: il tecnico serbo presenterà la gara con l’Atalanta e farà il punto sulla situazione – specialmente dal punto di vista degli infortuni – in casa granata.

Subito Mihajlovic analizza il momento del Toro: “Ringrazio la società per il lavoro fatto. Sono partiti pezzi importanti ma sono anche arrivati giocatori di esperienza, qualità, oltre ai giovani promettenti. La società ha fatto di tutto per accontentarmi anche se non siamo riusciti a fare tutto. In qualche ruolo abbiamo poche alternative ma la rosa è buona: con il lavoro possiamo sopperire a queste mancanze. Io faccio l’esempio con la mano: se è aperta sono tutti separati, se è chiusa è un pugno. Noi dobbiamo essere un pugno chiuso. L’obiettivo è quello di lottare con le squadre che stanno cercando di andare in Europa. Dipende da noi e dagli altri, anche dal fattore fortuna: non vuol dire chiedere aiuto a pali e traverse, ma intendo non avere tanti infortunati, tutti insieme. Soprattutto vicino alle partite alla nostra portata: quando siamo al completo e affrontiamo squadre alla portata possiamo vincere. Non cercheremo mai alibi, piuttosto lavoreremo sodo per cercare di tirare fuori il massimo da ognuno di loro”. 

Sugli infortuni: Ljajic e Belotti non ci saranno, vediamo se Maxi Lopez e Martinez ce la faranno, tra oggi e domani. Il problema è quando mancano anche le alternative: perché posso iniziare con Falque, Aramu e Boyé, ma poi durante la partita mi mancherebbero le alternative. Non voglio rischiare né Martinez nè Maxi, valuteremo bene. Chi giocherà dal primo minuto darà il massimo, potremo avere qualche problema dopo, nel corso della partita”. 

“Un cambio di modulo? Se c’è un modulo senza attaccanti magari sì”.

Sull’impatto di Joe Hart: “Grande opportunità presa al volo. Lui è un giocatore che sa guidare la difesa, ha personalità, carattere, ed è qui con la giusta voglia. Lo volevo carico e ho visto che è così, si impegna molto e comunica con i compagni quello che c’è da comunicare, sono contento di lui. Il suo arrivo qui non mi ha sorpreso, no: era importante la testa con cui sarebbe arrivato qui e mi ha dato da subito le sensazioni giuste. Se gioca? Beh, se non gli succede niente stanotte, allora andrà in porta. Si sta allenando bene: non c’è un atteggiamento sbagliato, è la mentalità inglese ed è completamente differente da quella italiana”.
Hart era considerato da Guardiola non abile con i piedi: “Se Guardiola vuole un Guardiola in porta avrà problemi a trovarli. Se ci sono altri giocatori del City che non gli piacciono noi li prendiamo volentieri“. 

“La mia squadra si dovrà prendere sempre qualche rischio per vincere, giocheremo per vincere e non per non perdere. Le mie squadre giocano così”.

“I rischi? Conosco bene Gasperini, quando le sie squadre girano mettono in difficoltà chiunque, dobbiamo chiuderci bene e colpire quando ci sarà la possibilità. Serve cinismo, serve qualità. Abbiamo avuto meno tempo per preparare la partita per via dei nazionali assenti, ma vedendo come la squadra si è allenata sono fiducioso”.

“Con Gasperini derby? Ho buoni rapporti con tutti gli allenatori, lo stimo, è un bravissimo allenatore, non c’è aria di derby”. 

Sui difensori centrali, dopo l’alternanza tra la prima e la seconda partita: “Credo che domani giocherà Castan, ma ho anche Moretti in quel ruolo che mi dà garanzie”. 

“Ho una natura un po’ da zingaro: mi trovo bene da tutte le parti. Qui mi sono sentito subito a casa, come avvenuto a Milano, a Catania, a Firenze, lo stesso da giocatore”.

“Barreca se continua a crescere così potrà diventare il miglior terzino in Italia. Non so quando ma può riuscirci”.

Su Lukic e Gustafson:“Gustafson ha la febbre, Lukic ci sarà. Avremo tempo per vederli dimostrare il loro valore”. 

TAG:
Mihajlovic

ultimo aggiornamento: 10-09-2016


122 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
greto
greto(@greto)
5 anni fa

Dispiace per Longo, però ci può stare una sconfitta cosi pesante, ho visto il Cittadella giocare tutte tre le partite, a Bari ha dato spettacolo, giocano veramente bene..la Pro, ha l obiettivo di salvarsi, e credo che Moreno, nonostante una squadra molto giovane e non di primissima qualità, possa farcela,… Leggi il resto »

Bacigalupo1967
Bacigalupo1967(@bacigalupo1967)
5 anni fa

Buongiorno a tutti. Giuve merda

davidone5
davidone5(@davidone5)
5 anni fa

Non si va in un ristorante buono se si hanno in tasca 5 euro. Come si fa a criticare Longo senza aver capito che ha una squadra giovane, modesta ed inesperta. Del resto c’è chi ha il coraggio anche di criticare Ventura.

Hart ringrazia i tifosi del Toro: “Voglio ripagare sul campo!”

Valdifiori-Grassi: dopo Napoli, il riscatto passa da Toro e Atalanta