Il direttore sportivo del Torino, Gianluca Petrachi è intervenuto in occasione della presentazione del 15° Torneo Amici dei Bambini

Si è tenuta a Milano la presentazione del 15° Torneo Amici dei Bambini, all’evento era presente anche il direttore sportivo del Torino Gianluca Petrachi. Il dirigente, che ha ricevuto anche un premio per il suo lavoro, ha fatto il punto sul mercato della società granata: “Mercato lungo? Non è una cosa positiva, i giocatori stanno sempre con la testa altrove. È un po’ un casino. Il Torino deve fare poco, abbiamo mandato qualcuno via per giocare di più. Ultimamente abbiamo fatto poco bene in campo, siamo meno cattivi, ma la squadra è forte. Deve solo stare più attenta ai dettagli in partita”. Poi sulle offerte pervenute in questo mercato: “In questo mercato chi ha i giocatori forti se li tiene, ed è quello che il Torino sta facendo, perché la difficoltà più grande per il sottoscritto e per il presidente è rifiutare i tanti milioni che arrivano per i nostri pezzi pregiati. Noi siamo ambiziosi e rifiutiamo quindi tante offerte per tanti nostri ragazzi richiesti. E’ normale, se si possono cogliere delle opportunità lo faremo”. 

Torino, Petrachi: “Meité? Sapevo che non andava d’accordo con il Monaco”

Petrachi ha poi parlato anche dell’acquisto di Soualiho Meité, una delle rivelazioni dello scorso campionato: Meitè? Sapevo non andava d’accordo con il Monaco a cui piaceva Barreca. Ho spiegato al ragazzo che cosa potevamo fare ed essere per lui”. Infine, sul Var: “VAR? Abbiamo fatto giurisprudenza. Rappresentiamo milioni di tifosi e a loro dobbiamo dare conto”.

Petrachi: il ds sulla sfida persa  a Roma

Per il direttore sportivo dei granata sono i dettagli a fare la differenza nel corso di una partita, e anche la fase realizzativa, che in questo momento è il punto debole dei granata: “A Roma abbiamo creato sei sette palle gol e non è da tutti, ma non le abbiamo sfruttate. In fase realizzativa facciamo qualche ingenuità di troppo a volte siamo troppo leziosi e meno cattivi”.

Gianluca Petrachi contro i nerazzurri vuole vedere quella sana cattiveria non vista a Roma: “Mi aspettavo un Toro cattivo anche a Roma, soprattutto dopo lo schiaffo contro la Fiorentina. La squadra a parte qualche piccola ingenuità ha avuto subito la possibilità di passare in vantaggio, ma poi su una palla inattiva preparata tutta la settimana perchè sapevamo il loro movimento, abbiamo preso un gol stupido e banale. Bisogna lavorare sui dettagli: sono situazioni che in campo le gestisci ma da fuori fai fatica a trasmettere la voglia e la cattiveria e lo spirito che deve aleggiare attorno a questa squadra. Dobbiamo ritrovarci da un punto di vista di sana cattiveria, sapendo che sono i dettagli a fare la differenza e nei dettagli qualcosa sta venendo meno”.

“Da quando siamo rientrati dalla sosta non posso essere contento, perché abbiamo buttato via la qualificazione in Coppa Italia contro la Fiorentina e abbiamo perso sabato contro la Roma per delle grossissime ingenuità. Per questo sono un po’ arrabbiato con dei calciatori perché la sana cattiveria non la devono mai perdere: dobbiamo riaccendere la spina perché alla fine del girone di andata c’era euforia, consapevolezza; abbiamo fatte buone prestazioni, pur non avendo vinto con la Lazio per dei piccoli errori, però adesso mi piacerebbe che la squadra acquisisse maturità per sbagliare il meno possibile perché facciamo delle ingenuità incredibili che vanificano quello che produciamo”.


316 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Ario
Ario
2 anni fa

se ne è andato mimashi? alla buon’ora. Ha fatto più propaganda antigranata lui in questi anni, qui sopra, su altri siti granata, su Facebook, che tutti quelli di E.B.A.T. messi insieme…

Robin
Robin
2 anni fa
Reply to  Ario

Veramente era propaganda antifucsia…..ora tu seguilo….

oldbull
oldbull
2 anni fa

sai che ambizione l’undicesimo posto…….

madde71
madde71
2 anni fa
Reply to  oldbull

ne ho sentita una carinissma..risulta fosse al mercato dei polli a ritirare il premio Aia

balengo87
balengo87
2 anni fa

sei solo un servile burattino in mala fede. l’ambizione vera non é di casa in questa società e lo slogan #siamoapostocosì ne è la ricorrente dimostrazione.

GranataDentro
2 anni fa
Reply to  balengo87

tua opinione personale. gran parte della tifoseria la pensa diversamente.

Robin
Robin
2 anni fa
Reply to  GranataDentro

[imgcomment image[/img]

Biglietti Spal-Torino: informazioni e prezzi

Lukic, con l’Inter può avere la sua occasione