Mihajlovic: “I Derby? A Torino c’è voglia di ribaltare le gerarchie”

di Giulia Abbate - 20 Febbraio 2019

L’ex tecnico del Torino Mihajlovic ha parlato alla Gazzatta dello Sport per il suo 50° compleanno: “Il derby di Belgrado non è paragonabile a nessun altro”

Compie oggi 50 anni Sinisa Mihajlovic, l’ex tecnico del Torino e attuale allenatore del Bologna che proprio per l’occasione sceglie di ripercorrere i momenti più importanti della sua carriera e soprattutto della sua vita. E lo fa in una lunga intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport nella quale spazia dal calcio alle sue figlie, fino agli orrori della guerra e all’esperienza attuale sulla panchina del Bologna. E parlando di calcio, non poteva non esserci un capitolo dedicato ai tantissimi derby disputati da giocatore prima e da allenatore poi. Un capitolo nel quale il tecnico serbo ripercorre anche la stracittadina di Torino:A Torino vibra la voglia granata di ribaltare le gerarchie”

Mihajlovic sui derby: “A Milano è a nobiltà del calcio, a Roma è sfottò”

Ma quello di Torino non è certo l’unico derby impresso nella memoria di Sinisa Mihajlovic che descrive così le tante stracittadine vissute in carriera: “Quello di Belgrado non è paragonabile a nessun altro, è molto di più di una partita. L’atmosfera del Marakanà è qualcosa che non si può spiegare. Quello di Milano è la nobiltà del calcio. A Roma è sfottò tutto l’anno: ai miei tempi la Lazio era un album di figurine: solo in difesa io, Stam, Couto, Nesta… In attacco la Roma aveva Totti, Batistuta, Montella e Delvecchio. Auguro a Roma di rivedere tutti insieme giocatori così. A Genova le coreografie più belle”.

più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

«Io sono nato a Vukovar, per me era la città più bella del mondo. Poi è diventata simbolo della guerra. Ci sono tornato due anni fa, dopo 25 anni… L’ultima volta era stata durante il conflitto. Era tutto raso al suolo, non riuscivo neanche a orientarmi. A capire le vie.… Leggi il resto »

remy
Utente
remy

Auguri Sinisa, uomo genuino tra alti e bassi. Io lo stimo , mi è piaciuta la persona, mi mancano le sue conferenze stampa col coltello tra i denti. E gli ho voluto bene di più dopo averlo visto sbeffeggiato da uno stadio pieno di facce di mer da e licenziati… Leggi il resto »

thethaiman
Utente
thethaiman

Come allenatore non so se sia più ingenuo o impreparato. Tatticamente gli ho visto fare delle porcheria troppo assurde per essere vere a cominciare da “quel” derby. Ma se devo scegliere uno con cui andare a cena, in vacanza o come suocero tra lui e Agitatín scelgo lui per distacco.… Leggi il resto »

granataenientepiu
Utente
granataenientepiu

quoto in pieno