L’attacco torna a sorridere, ma la difesa fa paura. I cali di concentrazione rischiano di rendere il Torino un’incompiuta. Ecco i Top & Flop della gara

Finalmente la vittoria. Il Torino nel 2017 riesce a ritrovare i tre punti dopo un mese e mezzo di partite faticose, contro però un avversario tutt’altro che irresistibile. Bastano 10′ ai granata per trovare ben 3 reti; ma ne bastano altrettanti, sul finire della partita, per subirne sempre 3. Insomma, ci sono più contro del previsto, in una gara, Torino-Pescara, tutto sommato facile da gestire e subito in discesa per la squadra di Mihajlovic. Ecco i Top & Flop della sfida contro gli abruzzesi: cosa è andato e cosa no al “Grande Torino”.

TOP

L’ENNESIMO AVVIO SPRINT: ha ragione Mihajlovic quando dice che nei primi tempi il suo Torino sarebbe da Champions, e non soltanto punti e risultati alla mano. Ma proprio per come gioca, per quello che mette in campo e per la qualità che riesce a mostrare. Ieri, in pochissimo tempo, il Pescara si è dovuto sottomettere alla straripante potenza granata, anche per marchiani errori (vedasi quello di Bizzarri su Belotti) individuali. Ma sono i meriti del Toro, e non i demeriti dell’avversario, ad aver portato sul 3-0 la squadra.

LJAJIC, CI RIVEDIAMO: dopo tante partite a digiuno, il numero 10 riesce finalmente a ritrovare la via del gol. Buona partita per l’attaccante serbo, che dimostra di essere in (leggera) crescita in queste ultime settimane. Ma può e deve assolutamente dare di più. Dopo aver cercato al rete in maniera quasi ossessiva, ora si è finalmente sbloccato: adesso può pensare a giocare anche di più per la squadra, cosa che, per altro, lo renderebbe decisamente più incisivo.

UN GIOVANE DI 35 ANNI…: la sua carriera è vicina alla fine. E anzi si pensava che quest’anno avrebbe dovuto passare tanto tempo a guardare i compagni, anche perché le prime apparizioni non erano certo state positive. Ma Moretti è uomo intelligente, oltre che calciatore ben dotato: e l’intelligenza, in campo, fa davvero molto. L’ex Genoa è tornato a essere il baluardo che a Torino tutti hanno ammirato, e ammirano tuttora. Una crescita che davvero fa piacere poter ancora una volta commentare, per un giocatore che, seppur privo di fascia, è davvero un leader indiscusso di questa squadra.

… E UN VETERANO DI 20: quando è uscito lui, il centrocampo ha incredibilmente perso consistenza. Non ha fatto giocate spettacolari, ma si è dimostrato molto concreto, Sasa Lukic. E la sua prestazione fa ben sperare per il futuro: forse, Mihajlovic ha davvero un’alternativa al titolarissimo Valdifiori. Il classe ’96 serbo si è dimostrato sicuramente all’altezza. Deve, ora, continuare così.

FLOP

I CALI DI CONCENTRAZIONE: inspiegabili. Anzi, spiegabilissimi, purtroppo. E fa ancora più arrabbiare: il 5-0 contro una squadra decisamente inferiore sapeva già di risultato ampiamente portato a casa. Invece, quasi, i granata sono riusciti ad aprire un discorso che sembrava chiuso dopo soli 10′. Ha dell’incredibile tutto questo, e la rabbia di Hart lo dimostra: non è da grande squadra calare in questo modo. È inaccettabile. Dispiace, perché gli errori sono soprattutto individuali. E di alcune scommesse fatte da Petrachi che, purtroppo, si stanno rivelando perse.

LA RABBIA DI ITURBE: non accettare le scelte dell’allenatore è sempre un brutto gesto. Soprattutto per chi ha bisogno di rilanciarsi, dopo un periodo davvero molto negativo. Non è, questa, la strada giusta, ed è importante che subito venga messo in chiaro. Mihajlovic garantisce che lo spogliatoio è con lui e, soprattutto, coeso. Ma questi gesti non aiutano a sostenere le sue affermazioni.


14 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Viaggiatore
Viaggiatore
3 anni fa

E’ così, lo stesso Sinisa ha affermato di aver sostituito Lukic solo perchè ammonito… il flop sono appunto le alternative che faticano a trovare posizione ed equilibrio. Ma non è una novità…

io
io
3 anni fa

Bojè è un’altra nullita’ ,un altro Martinez ….non segna ,non segnera’ e non ha quasi mai segnato : si veda il suo curriculum ! Cosa ci fai con un attaccante che non segna ?

Viaggiatore
Viaggiatore
3 anni fa
Reply to  io

ricordo però brillanti assist di lui…

TRAPANO
Trapano
3 anni fa

Lukic ha dimostrato in 60 minuti di essere molto più utile di valdifiori. …

Torino, oggi porte aperte: allenamento mattutino in Sisport

Sisport: seduta a porte aperte, per Obi esami nei prossimi giorni