Torino, i giocatori diffidati ala ripartenza della Serie A

Torino, attento ai diffidati: da Sirigu a Zaza, tutti i granata a rischio

di Giulia Abbate - 20 Giugno 2020

Rientro a rischio squalifica per 4 giocatori del Torino entrati in diffida: Sirigu, Izzo, Lukic e Zaza dovranno prestare attenzione ai gialli

Sarà un rientro in campo ad altissimo tasso di rischio per il Torino. E non solo dal punto di vista della delicatezza della sfida contro il Parma. Se da un lato i granata non potranno permettersi di fare calcoli né per quanto riguarda il risultato né per la classifica, infatti, nella sfida con i Crociati dovranno prestare particolare attenzione anche ai cartellini. La vittoria, come ovvio visto l’obiettivo salvezza, resta d’obbligo ma questa sera sarà fondamentale ridurre al minimo le eventuali ammonizioni, soprattutto visto l’alto numero di diffidati. E allora, per la serie “dove eravamo rimasti” vediamo di fare il punto sui giocatori che rischiano la squalifica al primo erroraccio.

Toro, tutti i giocatori in diffida

Tra le fila granata sono ben 4 i giocatori che, in caso di cartellino giallo, dovranno accomodarsi in tribuna per scontare un turno di squalifica. Il reparto più a rischio, da questo punto di vista, è la difesa che annovera tra i diffidati sia Salvatore Sirigu sia Armando Izzo. Il portiere granata ha collezionato il 4° e ultimo cartellino giallo in ordine di tempo nella debacle contro l’Atalanta durante la mischia finale, proprio allo scadere dei 90 minuti di gioco. Prima, era stato ammonito per proteste nella sfide contro Bologna e Spal e nella gara di esordio della Serie A 19/20 contro il Sassuolo.

Per Izzo, invece, dopo il giallo rimediato contro la Roma, è arrivata la doppia ammonizione contro i bergamaschi (prima aveva rimediato il giallo contro la Fiorentina e quello contro l’Inter). Un rosso che, dopo la squalifica scontata contro la Lazio, fa coppia con l’espulsione diretta rimediata contro il Milan. Dati che preoccupano non poco Longo: il difensore ha sempre fatto della grinta e della cattiveria agonistica un suo personalissimo marchio di fabbrica tuttavia, in questo momento, al Toto servono accortezza, precisione e soprattutto concentrazione ai massimi livelli.

Lukic-Zaza, attenzione ai cartellini

Se il reparto arretrato è in una situazione più che delicata, anche il centrocampo e l’attacco hanno i loro giocatori a rischio squalifica. Partendo dalla mediana, l’osservato speciale è Sasa Lukic. Il centrocampista serbo è stato letteralmente rilanciato da Longo che dal suo arrivo sulla panchina del Torino ne ha fatto un titolare fisso nelle ultime sfide pre-lockdown. Un giocatore che il tecnico vorrebbe evitare di perdere in questa fase finale e proprio per questo l’attenzione ai cartellini (è entrato in diffida con il giallo rimediato contro il Bologna) deve essere massima.

A “punire” Zaza e mandarlo in diffida, invece, è stato il cartellino giallo che l’attaccante si è meritato nell’ultima sfida disputata contro il Napoli. Un cartellino che pesa doppio. L’ex Sassuolo, infatti, potrebbe avere l’occasione, in questa seconda fase di stagione, di giocarsi le sue carte al fianco di Belotti. Un’opportunità che dovrà sfruttare a pieno, senza incappare in errori che non solo toglierebbero a Longo una carta da giocare ma che rischierebbero di chiudere le porte in faccia allo stesso giocatore. Un’opzione, quella della squalifica, che Zaza non può prendere in considerazione se vuole tenere ancora aperte le porte del Torino.

Simone Zaza
Simone Zaza, Torino