L’attaccante argentino non è stato convocato, nonostante l’assenza di Belotti: “Ha ancora la lavatrice”, dice Mihajlovic. Ma vuole restare in granata

Un fulmine a ciel sereno, proprio quando sembrava nuovamente arrivata la sua ora. Maxi Lopez rischia di vivere da separato in casa a Torino, dopo la mancata convocazione per la trasferta di domani in quel di Bologna. “Ha ancora la lavatrice sulle spalle” ha ironizzato Sinisa Mihajlovic in conferenza stampa, dimostrando come l’allenatore si aspettasse di più, molto di più, dall’attaccante argentino, vice di Belotti in rosa. Ma al posto del Gallo, domani, Maxi non giocherà, e la mancata convocazione, pura scelta tecnica, ha fatto capire come il numero 11 dovrà cambiare completamente direzione, se vorrà davvero essere determinante.

Ma non è sul mercato che l’attaccante argentino vuole trovare una soluzione. Il numero 11, infatti, è stato in questo senso molto chiaro: vuole restare a Torino almeno fino al termine della stagione, intenzionato a raggiungere il suo migliore stato di forma che, giocoforza, arriva anche giocando di più. Un circolo virtuoso che Maxi Lopez vuole davvero innescare, anche come segno di riconoscenza nei confronti di una piazza, quella granata, che lo ha sempre sostenuto. Ma alle parole, devono seguire i fatti. E Mihajlovic vuole un segnale davvero molto chiaro.

CAMPO, 26.10.16, Milano, stadio Giuseppe Meazza, 10.a giornata di Serie A, INTER-TORINO, nella foto: Maxi Lopez protesta con l'arbitro Davide Massa
CAMPO, 26.10.16, Milano, stadio Giuseppe Meazza, 10.a giornata di Serie A, INTER-TORINO, nella foto: Maxi Lopez protesta con l’arbitro Davide Massa

Maxi Lopez deve imparare a gestirsi, a capire che un giocatore a mezzo servizio non è davvero utile a nessuno. Il rischio di finire davvero ai margini della rosa c’è, ed è concreto. Ma la possibilità di redimersi, ancora, non gli viene negata. Tocca davvero a lui, ora: Mihajlovic si è esposto, ed è disposto a privarsi di un attaccante sulla carta importante, nel momento in cui manca la punta principe della squadra. Il caso Maxi Lopez è esploso. Il difficile, per tutti, sarà riuscire a farlo rientrare.


216 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Essilapal
Essilapal
5 anni fa

Mi vien da ridere a leggere: Maxi ORA È UN CASO!!! Forse siete gli unici a non esserci accorti che Maxi è un caso da ormai due anni…. e non per colpa dei mister

severomagiusto
severomagiusto
5 anni fa

ho visto la partita del milan – napoli quando penso che abbiamo rifiutato lo scambio baselli kucka mi metto a piangere

sgs048
sgs048
5 anni fa

Sinceramente visto in TV maxi non è poi così grasso. St estate si che lo era ma adesso mi sembra ridimensionato. Va bene che il televisore distorce le immagini ma….. !!! Sicuro che le cause della epurazione non siano altre ?

Toro, i convocati: non c’è Maxi Lopez

Bologna-Torino, è Belotti l’autore dell’ultimo successo granata