Tre vittorie e altrettanti pareggi nelle ultime sei uscite: è la migliore striscia di questa stagione, maturata anche affrontando le big

Toro scatenato, come il film che vede come protagonista Roberto De Niro nelle vesti di un pugile. Il Torino di Ivan Juric, come preventivabile, non riesce ancora a mandare k.o. tutte le squadre che gli si presentano davanti, ma almeno in questo finale di stagione non regala niente a nessuno. I granata la stanno facendo pagare cara a tutte le squadre che gli si mettono di traverso e lo sanno anche le formazioni più quotate in classifica del campionato. Il Toro raggiunge quota sei risultati utili consecutivi, conquistati sfidando perlopiù squadre che hanno ancora qualcosa da chiedere al campionato.

Da Salerno in poi il Toro migliore

La gara che ha dato il via alla striscia positiva coincide anche con il primo rigore concesso in questa stagione ai granata, con Belotti che realizza la rete decisiva dagli undici metri per sbancare l’Arechi. La settimana seguente al Grande Torino si presenta un Milan in piena corsa per lo scudetto. Un match che riflette quella che è la crescita nel livello delle squadre di media classifica, che si stanno rivelando un vero e proprio osso duro per le formazioni di testa. Il Toro non fa eccezioni, con il pareggio per 0-0 contro il Diavolo, e un altro punto strappato la settimana seguente all’Olimpico biancoceleste, contro una formazione in lotta per un posto in Europa, in una gara che ancora chiede vendetta per come il Toro ha saputo interpretarla, senza riuscire a spuntarla fino al triplice fischio. La vittoria è giunta la settimana seguente nel match casalingo con lo Spezia: 2-1 a firma di Lukic, autore di una doppietta, come mercoledì nella serata di Bergamo terminata 4-4. I granata toccano quota sei ieri a Empoli, con l’1-3 a firma del Gallo Belotti.

A settembre e dicembre i granata si son fermati a quattro

In questa stagione il Toro non aveva mai raggiunto una striscia di risultati dalla simile portata. La squadra di Juric si è infatti fermata a quattro in due momenti dell’annata corrente. I granata hanno chiuso settembre con due vittorie consecutive con Salernitana e Sassuolo e gli altrettanti pareggi con Lazio e Venezia, prima di soccombere nel derby deciso dal tiro da fuori area di Locatelli. A dicembre un altro frangente positivo, opposto a quello dei tre mesi precedenti. I granata avevano infatti inizialmente pareggiato con Empoli e Cagliari, per poi trovare due acuti casalinghi con Bologna e Verona. Striscia interrotta dal gol di Dumfries nel k.o. per 1-0 con l’Inter.

Lukic esulta dopo il gol
Lukic esulta dopo il gol
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 02-05-2022


11 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
thethaiman
thethaiman
25 giorni fa

A proposito di Gatti, sono andato allo stadio per dare una spinta ad una Spal messa malissimo in classifica e con un grosso rischio di venire risucchiata per i playout. È arrivato il Frosinone che sta lottando per i playoff. Latte Laht contro Gatti, un macello per Gatti. Io ho… Leggi il resto »

Sunnapunna
Sunnapunna
25 giorni fa
Reply to  thethaiman

Ma si.. 10 milioni… Son sicuro Sara buono se cerano piu squadre su di lui ma.. Penso Che con quei soldi hai anche alternative

pennina
pennina
25 giorni fa

ma le squadre di juric non dovevano calare nel finale?

Sunnapunna
Sunnapunna
25 giorni fa
Reply to  pennina

Spetta Che ce ne sono 3 ancora Che poi qualcuno tornera alla carica. Mai visto il toro da scifo vaquez divertire cosi.. Con le differenze tecniche chiaro. Qui tutto il merito del mister. Poi si vedra’.
Buona giornata

pennina
pennina
25 giorni fa
Reply to  Sunnapunna

mado, cosa mi hai ricordato, scifo e martin vasquez… la sparo grossa, un praet sano sarebbe più o meno di quella pasta lì…

odix77
odix77
25 giorni fa
Reply to  pennina

è calato un pò nel mezzo in compenso…dopo il pareggio con il sassuolo oggettivamemte si è fatto malac.ccio in termini di prestazioni per qualche gara.

MondoToro
MondoToro
25 giorni fa

Eh quando il pallone pesa e le partite sono decisive sì che viene fuori il carattere! 🙂

Buongiorno non fa rimpiangere Bremer: primi tre punti senza il brasiliano

Juric vince a Empoli con i cambi: dal tris Belotti ai rigori guadagnati da Ansaldi e Ricci