Gli ex di Torino-Napoli / Il tecnico granata è l’ex più atteso del match ma tra i granata ci sono anche Rosati e Izzo. Maksimovic e Verdi ritrovano il Torino

Se si parla di Torino-Napoli non si può non pensare al passato di Walter Mazzarri, adesso alla guida dei granata ma con un passato tutto partenopeo. Sulla panchina del Napoli il tecnico toscano si è seduto per ben 4 anni regalando gioie ai propri tifosi ma anche il dolore di un addio che per Mazzarri è stato irrevocabile. Una separazione avvenuta ormai 6 anni fa che tuttavia non cancella, nonostante il dispiacere dei supporter partenopei, quanto di buono fatto. Con la società di De Laurentiis, infatti, l’allenatore di San Vincenzo ha vissuto la sua esperienza più soddisfacente e sicuramente la più vincente.

Mazzarri, dalla bassa classifica alla Champions: la rinascita del Napoli

Preso il Napoli in corsa, dopo un campionato chiuso al 12° posto (2008/2009) e sette partite nella quali i partenopei guidati da Donadoni avevano mostrato non pochi problemi, Mazzarri è riuscito nell’impresa di scuotere gli Azzurri e riportarli in alto nel calcio italiano e non solo. Da quel maledetto 12° posto, infatti, Mazzarri è riuscito a riportare il Napoli prima in Europa League e poi in Champions la stagione successiva. Nel 2012, poi, arriva la vittoria in Coppa Italia dopo ben 25 anni dall’ultimo successo. E poi le polemiche con la Juventus, le proteste per gli arbitraggi considerati sfavorevoli. Quella grinta messa tanto in campo quanto fuori che lo hanno fatto diventare un allenatore particolarmente amato dalla tifoseria, almeno fino al giorno dell’addio. Carattere, grinta, tenacia e capacità che di certo adesso potranno fare comodo al Torino, a partire proprio dalla sfida di domenica contro il Napoli.

Toro, anche Izzo e Rosati ritrovano il Napoli

Tra le fila granata, non solo Mazzarri sarà un ex di Torino-Napoli. A rimpolpare il gruppetto, esiguo per la verità, di giocatori che affronteranno il loro passato ci sono anche Izzo e Rosati. Per quanto riguarda Armando Izzo, la parentesi partenopea riguarda le giovanili. Il giocatore, infatti, dopo la morte del padre inizia a giocare a calcio nell’ARCI Scampia per passare poi proprio al Napoli con cui vince un campionato Beretti. Esperienza che accompagnerà in tutta la sua carriera il giocatore, da sempre molto legato alle sue origini. Rosati, invece, ha vissuto all’ombra del Vesuvio dal 2011 al 2013: acquistato a titolo definitivo dal Lecce veste la maglia Azzurra come vice di Morgan De Sanctis. Poi i prestiti al Sassuolo e alla Fiorentina e il ritorno al Napoli nel 2014 dove inizia la stagione da 4° portiere prima di trasferirsi, questa volta a titolo definitivo, proprio alla Viola.

Napoli, sono Maksimovic e Verdi gli ex granata a vestire la maglia Azzurra

Tra gli ex granata che in Torino-Napoli affronteranno il loro passato ci sono Simone Verdi e soprattutto Nikola Maksimovic di cui è impossibile scordare quel controverso, discusso e polemico passaggio al Napoli nell’estate del 2006. Un addio arrivato in modo assurdo che non ha certamente portato fortuna al giocatore. Se al Torino, infatti, era un punto fermo della difesa granata, al Napoli ha collezionato soprattutto panchine tanto che nel gennaio scorso passa in prestito allo Spartak Mosca. Rientrato poi tra i partenopei, è tornato titolare nella sfida vinta dal Napoli contro la Fiorentina lo scorso 15 settembre e punta adesso a convincere Ancelotti a dargli una chance. Per quanto riguarda Verdi, invece, la sua esperienza al Torino risale al 2011: arrivato sotto la Mole in compartecipazione con il Milan, disputa 12 partite nel campionato di Serie B e 4 in Serie A la stagione successiva. Poi un lungo elenco di prestiti che lo portano prima alla Juve Stabia poi all’Empoli prima di arrivare al Bologna a titolo definitivo e, nella scorsa sessione di mercato, proprio al Napoli.


51 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto (RDS 63)
Roberto (RDS 63)
3 anni fa

Il PROVOCATORE SERIALE ha abbandonato la scena puntualmente da circa tre ore…abbiamo un identikit abbastanza delineato…Comincia a provocare all’incirca intorno alle 9 e conclude il suo lavoro intorno alle 17….un arco di otto ore, otto ore praticamente un orario lavorativo, difficilmente provoca la domenica o i festivi…ed è un ospite… Leggi il resto »

tarzan_annoni
tarzan_annoni
3 anni fa

Le situazioni che si creano in questo sito sono le stesse che sono sempre esistite dal primo giorno che è nato il calcio. Ora i “social” le ingigantiscono, le rendono pubbliche. HO frequentato il comunale da quando avevo 10 anni sino a quando non hanno costruito il delle alpi e… Leggi il resto »

Cup
Cup
3 anni fa

Quindi Maksimovic è stato con noi fino al 2006?!? Come vola il tempo…

tarzan_annoni
tarzan_annoni
3 anni fa
Reply to  Cup

AHAHAHAHAH. Ho 40 anni, quasi

Berenguer, parla l’agente: “Triste per il gol annullato. La rabbia può aiutarlo a segnare contro il Napoli”

Torino-Napoli, via a “Kits for Africa”: magliette e calzoncini per squadre in difficoltà