Il duello di Torino-Napoli / Falque è cresciuto nelle fila del Barcellona, Callejon al Real Madrid: domani saranno l’arma in più delle due formazioni

Terzultima partita di campionato, 9 punti ancora in palio che potrebbero cambiare le sorti di Torino e Napoli. I granata, infatti, hanno nel mirino il record di punti, quei 57 conquistati dal Toro di Ventura nell’anno della qualificazione all’Europa League. Dal canto suo, invece, il Napoli dovrà fare più punti possibile per scavalcare la Roma, lontana solo una lunghezza, e conquistare il secondo posto in classifica e la Champions League. Una sfida che sarà anche caratterizzata da un derby tutto spagnolo tra Iago Falque, cresciuto nella cantera del Barcellona, e Callejon, prodotto del settore giovanile del Real Madrid.

Iago Falque. Il timido primo tempo del derby non rende giustizia ai passi avanti fatti dal giocatore spagnolo durante la stagione in granata. E soprattutto non può oscurare quanto di buono fatto vedere soprattutto nelle ultime giornate con il cambio di modulo. Il passaggio di Mihajlovic al 4-2-3-1 ha infatti rinvigorito Falque, che può vantare, fino a questo momento, 11 gol e 7 assist in questo campionato e che confermato, nella conferenza stampa di presentazione del match contro il Crotone quanto “È una posizione che mi piace, se in futuro dovrò giocare lì, giocherò senza problemi in quella posizione”. Un rendimento più che buono che, nelle ultime tre partite di campionato, potrebbe ulteriormente migliorare portando l’attaccante granata a battere il suo record di 13 reti in campionato. A partire proprio da questo pomeriggio contro il Napoli dove proverà a tornare al gol per se stesso ma soprattutto per trascinare il Toro verso una vittoria tutt’altro che facile da agguantare.

José Maria Callejón. Insieme a Mertens e Insigne è certamente uno degli uomini più importanti e decisivi per il Napoli. Giocatore duttile e capace di adattarsi a più ruoli, Callejon è un attaccante abile negli inserimenti, veloce e soprattutto pericolosissimo sotto porta, dotato di un tiro potente e soprattutto preciso. Nel Napoli, la sua posizione da esterno lo metterà in confronto proprio con Iago Falque: esattamente come l’avversario granata ha segnato 11 gol in questo campionato ma vanta 10 assist per i compagni. Numeri e caratteristiche sostanzialmente simili all’attaccante del Toro, quelle di Callejon, che di fatto rappresenta uno di maggiori punti di riferimento della formazione di Sarri. In grado di dare un grande apporto in fase offensiva ma anche di rientrare in copertura e supportare quella difensiva. Un giocatore in grado di trascinare il Napoli e di dare vita ad un confronto con Falque che potrebbe essere determinante per la partita.


Maksimovic diserta il ritiro, il Torino vince la causa: maxi multa al giocatore

Baselli: “I tifosi non meritavano una partita del genere”