In un precedente in Coppa Italia l’Hellas Verona di Juric fu eliminata proprio dalla Cremonese, domenica però il Toro non può sbagliare

La sera di Ferragosto prenderà il via la stagione 2021/2022 del Toro targato Ivan Juric. Una sfida che i granata non poteranno assolutamente sbagliare, dopo le sconfitte nelle ultime due amichevoli disputate da Baselli e compagni contro il Rennes e l’Az Alkmaar. Domenica l’avversario non sarà da sottovalutare, con la Cremonese che arriva da un’ottima preparazione in vista del prossimo campionato avendo battuto Pisa, Feralpisalò e SPAL. Juric sa bene che i grigiorossi non sono una squadra da affrontare con leggerezza, memore di quella volta in cui proprio la Cremonese eliminò il suo Hellas Verona dalla Coppa Italia.Il Toro è una squadra ancora in allestimento, con il proprio tecnico che si aspetta ancora qualche rinforzo, ma domenica dovrà iniziare con il piede giusto.

Juric: quella sconfitta contro la Cremonese nel 2019

Ivan Juric ha un bilancio molto negativo contro la Cremonese. Da quando è diventato allenatore ha sfidato in 3 occasioni i grigiorossi, lasciando il campo sconfitto per due volte e pareggiando una volta. I primi due incontri del tecnico croato contro la squadra lombarda sono stati nella stagione 2014/2015, quando Juric era l’allenatore del Mantova e il bilancio fu di una sconfitta e un pareggio. Il 18 agosto 2019 invece la Cremonese riuscì a battere l’Hellas Verona, allora allenato da Juric, così da buttare fuori la squadra gialloblù dalla Coppa Italia. Quella partita terminò 1-2 dopo i tempi supplementari con la rete di Deli al 102’ minuto che decise il match. Con quella vittoria la squadra grigiorossa staccò il pass per i quarti di finale.

Torino, attento a Ciofani

Per evitare di essere beffato un’altra volta Juric dovrà fare molta attenzione al reparto offensivo della Cremonese che, con l’arrivo di Fabio Pecchia sulla panchina grigiorossa nel gennaio scorso, ha cambiato marcia passando dai 15 gol in 17 partite sotto la guida tecnica di Pierpaolo Bisoli alle 31 reti con l’allenatore nato a Formia. Nel match di domenica sera come prima punta la Cremonese schiererà Daniel Ciofani, che nella scorsa stagione è stato il capocannoniere della squadra lombarda. Juric è avvertito: sicuramente da parte del tecnico croato ci sarà voglia di vendicare quel precedente ma anche il desiderio di fare una bella figura nel suo primo impegno ufficiale sulla panchina del Toro.

Ivan Juric
Ivan Juric
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 14-08-2021


9 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
2 mesi fa

Partita vera, senza scuse per nessuno.
Men che meno per Mister 2 milioni/anno.
Vedremo fin da subito se rappresenterà un valore aggiunto, proporzionale al costo.
O se sarà un parafulmine, l’ennesimo.

thethaiman
thethaiman
2 mesi fa

Un Toro senza Sirigu, N’Koulou e Belotti, senza Bremer e soprattutto senza Ansaldi con la Cremonese può benissimo perdere e purtroppo non sarebbe una sorpresa.

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
2 mesi fa
Reply to  thethaiman

E non solo con la Cremonese , senza quei tre a mio avviso siamo da cadetteria , dritti e senza spareggio.
Poi magari sono in errore, troppo pessimista, ma la vedo così.
Purtroppo.

GK 72
GK 72
2 mesi fa

Io , come ho già scritto, sono curioso di vedere se il Torino FC correrà come il Verona dello scorso anno…

Filippo Bull
Filippo Bull
2 mesi fa
Reply to  GK 72

Infatti sarebbe già un grande passo in avanti…….

maximedv
maximedv
2 mesi fa
Reply to  Filippo Bull

Dati alla mano l’anno scorso non è che il Verona fosse una delle squadre con più km percorsi, né che corresse tanto più del Toro. Forse meglio, ma non è che ci volesse tanto

Torino, la contestazione a Cairo arriva a Forte dei Marmi

Linetty convocato dalla Polonia: ecco i prossimi impegni