Nell’impegno in terra tedesca di questo pomeriggio, Mihajlovic concederà minuti al tridente di scorta, chiamato a rispondere presente

Il Toro targato Sinisa Mihahjlovic, sta costruendo le sue certezze attorno al credo tattico dell’allenatore serbo, intenzionato a spremere fino all’ultima goccia il potenziale offensivo della squadra. Il 4-3-3 che sta prendendo forma, vede in Iago-Belotti-Ljajic la propria massima espressione, tuttavia il tecnico granata è conscio che nell’arco di una stagione, il contributo dell’intera rosa sia un aspetto determinante, da coltivare già in queste prime uscite.

Nel reparto offensivo, il Toro griffato Mihajlovic abbonda di qualità, i nuovi acquisti hanno sensibilmente alzato l’asticella rispetto alla passata stagione, dove peraltro, c’era spazio solo per due attaccanti alla volta. Considerando utopistica l’ipotesi che gli attuali titolari possano disputare tutte le partite del campionato, è necessario affinare l’intesa anche dei non titolari, per valutare la qualità del trio Martinez-Maxi Lopez-Boyè.

Per questi motivi, l’incontro pomeridiano contro l’RB Leipzig, sarà utile anche per testare a che punto è il livello di intesa fra i tre, a cui verrà concessa almeno una delle due frazioni di gioco. Difficile al momento scalfire la prestanza offerta dal tridente titolare del Toro, ma Mihajlovic si sa, non è tipo da andare troppo per il sottile in sede di scelta della formazione. Prestazioni oltre le righe, anche da parte di chi (almeno in partenza) inizia con lo status di riserva, potrebbero repentinamente capovolgere le gerarchie.

TAG:
martinez

ultimo aggiornamento: 04-08-2016


24 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mas63simo
mas63simo(@mas63simo)
5 anni fa

Ragazzi possiamo giocare con chi vi pare la davanti ma se in porta non mettiamo qualcuno che dia sicurezza e sappia dirigere la difesa e dei 3 che abbiamo non uno è al caso nostro …purtroppo !

io
io(@io)
5 anni fa

Maxi non lo vedo proprio come una riserva ”fissa” ….sono certo che ne avra’ di spazio ,perchè lo merita !

rotor
rotor(@rotor)
5 anni fa

Una piccola soddisfazione personale,circa tre giorni fa’ e anche ieri su questo forum consigliavo il centrocampista brasiliano Thiago Maia per il Toro,oggi leggo su sport mediaset che e’ conteso tra Psg e Chelsea,sveglia Petrachi sempre a inseguire Valdifiori che era un pallino di Ventura o mediocri centrocampisti brasiliani,cosi’ non si… Leggi il resto »

Tanaka
Tanaka(@tanaka)
5 anni fa
Reply to  rotor

Se lo seguivano Psg e Chelsea poteva esserci anche Sabatini o chi vuoi te ma vuol dire che a prescidere non è un giocatore alla ns. portata

Il “Toro” tedesco contro i granata, con l’Europa in testa

Gazzi saluta il Toro: “Grazie, esperienza unica!”