Udinese-Torino: ecco chi rischia il posto da titolare dopo la sosta nazionali

Le Nazionali “fanno” la formazione a Udine: ecco chi rischia di più

di Andrea Flora - 17 Ottobre 2019

Al rientro dagli impegni con le Nazionali, Mazzarri valuterà le condizioni dei suoi giocatori: Laxalt, l’ultimo a tornare, quello che rischia di più

La sosta delle Nazionali è ufficialmente finita, ora si torna al campionato. Il Torino di Walter Mazzarri ha dovuto lasciar partire ben nove giocatori (otto, considerato che Aina è subito rientrato) per gli impegni con le Nazionali e adesso fa i conti con chi è rientrato. Tutti sono rientrati integri, anche se Ola Aina con il suo infortunio domestico ha dovuto lavorare qualche giorno a parte. Chi arriverà più tardi, ed è il caso di Laxalt, rischierà di più: tecnico e staff monitoreranno sia l’esterno, che Rincon e Lyanco, che hanno anche affrontato un lungo viaggio di rientro.

Torino, Laxalt ultimo a tornare al Filadelfia: a rischio per Udine

Dalla pausa per le nazionali l’ultimo a tornare a Torino (oggi in campo al Fila) sarà l’uruguayano Diego Laxalt che forse potrebbe non avere il tempo necessario per poter tornare completamente a disposizione di Mazzarri. Prima dell’1-1 dell’Uruguay contro il Perù del 15 ottobre, dove Laxalt ha giocato titolare per 45 minuti, in precedenza, nella prima sfida sempre con la nazionale peruviana del 12 ottobre, il giocatore granata ha visto il campo per 11 minuti.

Sarebbe un peccato per lo stesso giocatore non avere la possibilità di giocare alla Dacia Arena di Udine, domenica pomeriggio contro i bianconeri dopo che, prima della sosta nazionali, aveva giocato da titolare contro il Napoli al Grande Torino.

Lyanco, Rincon e il lungo ritorno dal Sud America

Altri due giocatori a rischio titolarità nella trasferta di domenica pomeriggio ad Udine sono Rincon e Lyanco. I due sudamericani sono già tornati a Torino, prima del collega Laxalt, ma il lungo viaggio di rientro e le fatiche accumulate nelle partite giocate con la nazionale venezuelana e brasiliana (under 23), potrebbero portare Mazzarri a fare qualche piccolo cambiamento.

In difesa Lyanco si troverà comunque invischiato nel maxi ballottaggio per un posto al fianco di Izzo e Nkoulou: il brasiliano correrà per una maglia con Djidji, Bremer e Bonifazi.

In mezzo al campo verrà valutato l’inserimento di Rincon, considerato che Meitè e Baselli sono rimasti a Torino a lavorare e che Lukic è in buono stato di forma.