Millico, studia da Neymar e sogna gli USA: le curiosità - Toro.it

Millico, studia da Neymar e sogna gli USA: le curiosità

di Francesco Vittonetto - 14 Aprile 2020

Le curiosità su Vincenzo Millico, attaccante classe 2000 del Torino: la passione per “La casa di carta”, gli idoli LeBron e Mandela

Anche Vincenzo Millico si racconta. L’attaccante cresciuto nella Primavera del Torino ha partecipato, come molti dei suoi compagni, alla rubrica “Quello che non tutti sanno di…”, organizzata dall’ufficio stampa del club granata. E così si scopre un ragazzo generoso, talvolta istintivo, che apprezza i calciatori di personalità e gli allenatori che sappiano tirar fuori il meglio da ciascuno. Le sue movenze, in campo, hanno un punto di riferimento: il brasiliano Neymar, asso del dribbling.

Curiosità e modelli dell’attaccante ex Primavera

Tra le tante curiosità svelate da Millico rientra la passione per uno sport diverso dal calcio: il football americano. Ma d’altronde quella per gli USA è una vera e propria mania dell’attaccante, che lì vorrebbe vivere. Magari a New York, città che ha visitato e gli è rimasta nel cuore. Ma con un passaggio a Los Angeles per respirare la stessa aria di LeBron James, campione dello sport per eccellenza.

Vincenzo non può dimenticare due partite: Debrecen-Torino 1-4, nella quale segnò, e Torino-Atalanta 2-0, gara d’esordio in Serie A. Ama un film in particolare, The wolf of Wall Street, e gli attori che lo hanno interpretato, Leonardo DiCaprio e Margot Robbie. Economia e finanza sono anche un piano per il futuro: appese le scarpette al chiodo, Millico vorrebbe diventare un imprenditore nell’immobiliare. Sarà anche per questo che a scuola la sua materia preferita era la matematica.

In tv si diletta con La Casa di Carta, dalle casse gli piace ascoltare musica techno, mentre in tavola apprezza una bella bistecca. Eroi? Due: la mamma e… Nelson Mandela.

Vincenzo Millico
Vincenzo Millico idurnte il riscaldamento in Torino-Inter