Zaza rassicura: “Niente di grave”. E si candida già per Bologna

0
Simone Zaza
Simone Zaza Torino

La punta del Torino, rientrata dopo aver lasciato il ritiro della Nazionale, ha un problema al polpaccio che sarà monitorato: Zaza vuole esserci al Dall’Ara

Ci ha pensato Simone Zaza a rassicurare tutti. Prima De Silvestri, nel corso dell’intervista che il terzino stava rilasciando a Sky, e di riflesso tutti i tifosi. Del resto non c’è stato nemmeno il tempo di riabituarsi al ritorno di Falque che ecco piovere dal ritiro della Nazionale l’ultima brutta notizia, quella del ko dell’ex Valencia. “Niente di grave”, lo ha detto Zaza e bisogna fidarsi: l’allarme di lunedì sera si è trasformato in cauto ottimismo dopo il ritorno dell’attaccante a Torino. Visitato dallo staff granata, riprenderà la preparazione secondo quanto stabilito dai medici, in modo da essere pronto per la sfida di Bologna del 21 ottobre prossimo. Del resto la pausa aiuterà Mazzarri a recuperare al meglio Zaza, che nell’ultimo periodo si era finalmente sbloccato.

Zaza, al Torino ha convinto tifosi e Mazzarri

Un gol al Chievo Verona, una prestazione convincente contro il Frosinone nell’ultima sfida giocata dai granata, quella del Grande Torino. Dopo un primo periodo di ambientamento, dopo essersi ritagliato un po’ di spazio nel Toro e aver convinto Mazzarri, dopo la parentesi in Azzurro, Zaza si trova davanti al periodo della conferma.

Le prime risposte sono state positive: la punta si è messa a disposizione, ha accettato le prime panchine, ha superato i momenti di difficoltà, ed è infine risultato decisivo con la rete da tre punti del Bentegodi.

Zaza punta Bologna-Torino

Il tempo è dalla parte del Toro: qualche giorno in più del solito per tornare a disposizione per poter di nuovo mettere “in difficoltà” l’allenatore. Proprio a Verona Zaza aveva cambiato la partita e giocato anche contemporaneamente con Falque e Belotti.

L’unica volta, visto che venerdì scorso il gol di Berenguer ha cambiato i piani del tecnico, pronto ad inserire Falque. Ci sarà ancora una possibilità, alla ripresa del campionato: anche perché Zaza corre per coglierla, quella opportunità.