“Rambo”, ex terzino granata, compie oggi 53 anni: con la maglia del Torino, Policano ha fatto la storia dei granata. Un difensore come pochi altri

Roberto Policano, alias Rambo, è ancora oggi uno dei giocatori più amati dai tifosi del Toro. Un Toro che al terzino granata è entrato dentro, almeno quanto lui ha saputo far breccia nel cuore dei tifosi. Tre stagioni con la maglia granata (dal 1989 al 1992, la prima delle quali in serie B) gli sono valse 101 presenze condite da 21 reti tra campionato e coppe europee, disputate in gran parte in quel Toro targato Emiliano Mondonico, il cui sogno europeo si infranse sui tre legni di Amsterdam, ad un passo dalla gloria.
Una storia brave ma intensa, intensissima, ed un rapporto d’amore mai negato e mai interrotto, quello con i colori granata: ancora oggi resta indimenticabile il famoso derby del 1991. Dopo un primo tempo terminato con l’espulsione di Pasquale Bruno, Policano decide di farsi giustizia da solo con il bianconero Casiraghi, reo di aver commesso un fallo per fermare una delle sue micidiali discese sulla fascia sinistra; Rambo reagisce sferrandogli un calcio in faccia. Risultato: espulsione, Toro in nove uomini e 5 giornate di squalifica per lui. Ma ad avere la peggio è stato di certo il centravanti bianconero.
Un vero e proprio gladiatore insomma, dallo spirito tutto granata, ed uno dei più amati difensori nella storia del Toro, entrato di diritto nel cuore di tutti i tifosi.
Nell’attesa che nuovi calciatori, giovani e di belle speranze, possano ispirarsi alle sue gesta e scrivere una nuova pagina nel libro della storia granata.

 


24 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Walter75
Walter75
5 anni fa

REDAZIONE GRAZIE PER LA CORTESE RISPOSTA SU ZACCARELLI. NON UNO STRACCIO DI TRAFILETTO. PERCHE’? LO AVETE FATTO SU CHIUNQUE E SUL MITICO ZAC NON UNA RIGA.
POTETE CORTESEMENTE RISPONDERE?
GRAZIE

pau
pau
5 anni fa

Di quel toro lì fortunatamente non ho perso neanche una partita, dal comunale al delle Alpi. Policano era il mio mito assoluto, ben più di bruno o Lentini, forse a livello di cravero. Uno potenza e spirito toro, l’altro, classe e sostanza….auguri Rambo!!!

Zappology
Zappology
5 anni fa

Ma poi io mi chiedo, come cacchio abbiamo fatto a venderlo al Napoli che stava impicciato quanto noi.
E comunque la metamorfosi di Rambo in Renato Zero è ormai compiuta..

4 febbraio 1971: nasce Marco Ferrante, cuore Toro e tanti gol

24 febbraio 1943: Gigi Meroni, la Farfalla Granata vola ancora