Compie settant’anni Mondonico, uno degli allenatori più amati dell’intera storia granata, quella sedia alzata al cielo lo consegnò alla storia

Il più grande, a braccetto con Gigi Radice. C’è un unico modo di  descrivere Emiliano Mondonico: definirlo il miglior allenatore della storia del Toro, ovviamente accanto al “sergente di ferro” icona dello  scudetto. Ma il Mondo non è stato soltanto il grandissimo stratega granata, ma anche un vero e proprio simbolo del Toro degli anni Novanta. I freddi numeri parlano di 227 panchine con 79 vittorie e 84 pareggi suddivisi in due tronconi: la parabola straordinaria dal 1990 al 1994, con una Coppa Italia vinta e una Uefa sfiorata, e il biennio fra il 1998 ed il 2000 culminato, in mezzo a mille difficoltà societarie, in una
promozione. Mondonico, però, tutto è tranne che freddi numeri e cifre, per quanto
eccezionali. Perché dici Mondo e pensi agli indiani che vincono un derby contro i cowboys, più ricchi e meglio armati. Dici Mondo e ricordi il tremendismo di Giagnoni, vissuto vent’anni dopo. Dici Mondo e, a qualsiasi latitudine, ti torna in mente una sedia alzata al cielo come ribellione contro la sopraffazione e l’ingiustizia.
Ecco cos’è Mondo per noi: l’ultima sedia alzata al cielo, prima di un lento ed ineluttabile chinar di testa.


17 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
angelo62
angelo62
5 anni fa

credo che la traversa colpita da Sordo stia ancora tremando 🙁

kieft
kieft
5 anni fa

avevo 19 anni, terzi in campionato e UEFA persa con 2 pareggi e tanto altro che già sappiamo (pali traverse tec), a 20 anni coppa italia vinta, dove nel tragitto abbiamo preso a calci nel culo l’altra squadra di Torino, quelli con la divisa da carcerato e questo la dice… Leggi il resto »

spettro73
spettro73
5 anni fa

Auguri mister. Sto finendo di leggere la cavalcata del Mondo, un libro consigliato da qualche fratello. Davvero interessante per molti aspetti. Hai condotto alla grande un Toro fortissimo. Non esprimo giudizi tecnici sull’allenatore. Ma con te eravamo sicuri di avere alla guida un uomo che avrebbe messo il Toro davanti… Leggi il resto »

24 febbraio 1943: Gigi Meroni, la Farfalla Granata vola ancora

VIDEO – Torino, Hart in clima derby: salta al coro contro la Juventus