Periodo un po’ difficile per il Torino FC alla seconda sconfitta in casa. I bookmakers cercano di capire quali possano essere le mosse giuste per smuovere la classifica

Dopo cinque giornate senza vittorie il Torino di Juric si trova a un grande bivio della sua stagione. Riuscirà a ritrovare se stesso e il gioco frizzante del girone d’andata?

Joao Pedro e Koffi Djidji
Joao Pedro e Koffi Djidji

Grande sconcerto in casa Torino per la sconfitta in casa subita dal Cagliari di Mazzarri che vive, invece, uno dei momenti migliori della sua stagione. Stiamo, infatti, parlando di una squadra compatta che lotta per la salvezza e che sa combattere fino alla fine. I torinesi, invece, sono sembrati scialbi e sono alla seconda sconfitta in casa dopo quella con il Venezia. Un campionato, questo, che riesce sempre a regalare grandi sorprese e che appassiona, da sempre, gli scommettitori.

Un sito per scommesse di calcio tra i più conosciuti, che è possibile trovare su questo elenco di siti di bookmakers, dà quindi,  di solito, grande risalto alle partite più combattute, così che il risultato possa essere incerto e, quindi, più stuzzicante per gli appassionati. Un match come quello tra Toro e Cagliari è stato, appunto, di certo molto giocato e, di certo, molto sorprendente per il risultato, non atteso alla vigilia e in bilico fino ai minuti finali. 

La squadra di Cairo sembra avere un po’ smarrito la via maestra in questo momento della stagione in cui, invece, con il ritorno al gol di Belotti sembrava potesse combattere, addirittura, per un posto in Europa. Peccato per questi risultati poco convincenti, con le fasce che non corrono come dovrebbero e una tendenza rinunciataria che non sembra dare le risposte giuste alle domande dei sostenitori. Perché il Toro non vince più? Juric non riesce a dare la giusta quadra al team granata? Vedremo così accadrà da qui alla fine del campionato. 

Una squadra che non vince è una squadra disunita?

Cinque partite senza vittoria, non era mai successo. E, soprattutto, non è un tratto comune delle squadre del tecnico Juric che, l’anno scorso a Verona, aveva già messo in banca 38 punti. Il Torino sembra vivere un momento di stanca e le altre squadre, di certo, non stanno facendo sconti in questo momento così caldo del campionato. Belotti sembra recuperato ma, purtroppo, non incide ancora quanto dovrebbe. Nonostante la bella performance nel derby con la Juve non sembra esserci quella grinta tale per poter combattere per le posizioni alte della classifica.

Parliamo di una squadra disunita, che non riesce a vincere e che fa fatica a fare gol. Nonostante la difesa sembra essere in buone condizioni (con Bremer capace di grandi partite), il portiere non dà l’affidamento giusto. Dopo l’addio di Sirigu la scelta di Milinkovic-Savic non pare stia dando quella stabilità che serve a una squadra che sa andare ad attaccare dal basso. E, infatti, uno dei ruoli più discussi in questa stagione è proprio quello dell’estremo difensore che si trova in aperta polemica con una parte della stampa e della tifoseria. Quali sono le mosse da cui dover ripartire? Bremer può diventare riferimento per la squadra? 

Bremer: contratto blindato fino al 2024

Bremer è un po’ il personaggio simbolo di questo nuovo Torino e, quindi, di sicuro una mossa su cui poter puntare per il futuro. La dirigenza, per questa ragione, ha rinnovato il contratto del difensore brasiliano fino al 2024. Ma, nonostante questa mossa preventiva, pare che ci siano diverse squadre europee molto interessate al vulcanico giocatore di Itapiranga. Il ragazzo del 1997 è conteso tra Juventus, Inter, Milan e Bayern Monaco ma sembra che anche il Napoli stia pensando all’acquisto di un difensore così straordinario.

Il club azzurro potrebbe essere molto interessato al centrale in caso di cessione di Koulibaly che è, altrettanto, richiesto da squadre europeo di livello internazionale. Complice la cessione di Bonifazi, comunque,  il brasiliano ha iniziato a trovare una continuità di gioco importante quest’anno con Juric e il 30 novembre 2021 ha realizzato la sua prima rete in Serie A. Rete che si è rivelata decisiva, poi, fino alla fine, con la vittoria della squadra granata contro il Genoa per 1 a 0. 

Grandi attenzioni, quindi, per Bremer che ha dato vita a prestazioni positive e capacità atletiche fuori dal comune. Attendiamo, con questi giocatori a disposizione, un riscatto convincente da parte della squadra torinese che, da sempre, ha mostrato un cuore enorme e tanta passione per il calcio e la lotta fino alla fine. 


Torino-Inter il 13 marzo: i pareri dei bookmakers