El Kaddouri shock: il presidente del Larissa gli sputa in faccia

29
El Kaddouri

Al termine del match tra il Larissa e il PAOK Salonicco, il presidente della squadra di casa, presente a bordo campo, ha sputato in faccia all’ex granata

Certamente l’ultima partita di campionato, giocata con il suo PAOK Salonicco, l’ex centrocampista del Torino Omar El Kaddouri la ricorderà a lungo. Ma non per il risultato, un gol o per la propria prestazione, bensì per aver ricevuto uno sputo in faccia dal presidente della squadra avversaria. Ma andiamo con ordine: al triplice fischio di Larissa-PAOK Salonicco (partita terminata sull’1-1), El Kaddouri si è diretto verso la panchina avversaria e, dopo aver rivolto qualche parola ai presenti, per tutta risposta ha ricevuto uno sputo in faccia dal presidente del Larissa Alexis Kougias. L’episodio ha fatto scatenare l’ira dei media marocchini, secondo i quali l’episodio sarebbe stato un gesto razzista.

29 Commenti

  1. materazzi dicendo quello che disse a zidane ci fece vincere un mondiale

    elka, dicendo quello che ha detto ai dirigenti del larissa, si è preso lo sputo

    mi sembra che l’ex napoli non brilli come acume nel valutare il rapporto costo/benefici

  2. Io invece sto con lo sputatore folle. Certo non è cosa elegante ed è giusto che paghi pesantemente per il gesto fatto, tuttavia Elka non è stipendiato per offendere i dirigenti di altre squadre. Ha ottenuto il max della punizione e nessuna multa sarebbe stata altrettanto adeguata. Per quanto riguarda il razzismo per me è altro. Se vogliamo dirla tutta a volte mi chiedo se sia razzismo l’isofferenza italica verso la razza magrebina e se sia razzismo quello perpetrato da migliaia di marocchini (e non) che imperversano ad esempio nelle nostre spiagge facendo quel cazzo che vogliono in spregio alle leggi vigenti pisciando e cagando dove capita sui muri dei nostri centri abitati.