FIFA, Infantino rieletto Presidente fino al 2023

di Veronica Guariso - 5 Giugno 2019

Gianni Infantino è stato rieletto Presidente della FIFA fino al 2023 dal Congresso. Nel suo discorso ha parlato di lotta alla corruzione

Gianni Infantino ha ottenuto la rielezione come Presidente della FIFA. Il Congresso, composto da 211 membri ha scelto di mantenerlo a capo della Federazione. La prima volta è stata nel 2016, con Sepp Blatter nell’occhio del ciclone per alcuni scandali, ed ora arriva il secondo ciclo, che lo manterrà in carica fino al 2023. Nel suo discorso dopo l’elezione avvenuta a Parigi, Infantino ha fatto leva sulle trasformazioni che la FIFA ha subito: “Nessuno più parla di crisi. La Fifa si è trasformata da un’organizzazione ai limiti del criminale a quel che dovrebbe essere, un’entità che favorisce lo sviluppo del calcio. Ora la Fifa è sinonimo di credibilità, fiducia, integrità, uguaglianza, diritti umani“.

Infantino: “Nella FIFA non c’è più spazio per la corruzione”

Infantino ha riscosso molti successi con le sue dichiarazioni che hanno coinvolto anche il fronte economico: con lui infatti c’è stato un incremento che ha visto le riserve economiche passare da 1 a 2.75 miliardi di dollari. Un crescendo importante, che non riguarda affari loschi: “Non le stiamo spendendo in qualche affare losco, né è possibile fare pagamenti in nero o qualcosa di immorale con questi flussi di denaro. Nella Fifa non c’è più spazio per la corruzione, mai più“, queste le parole del Presidente neoeletto, che fanno comprendere quanto la piaga della corruzione abbia danneggiato la FIFA, che ora ha assunto una direzione del tutto diversa.

più nuovi più vecchi
Notificami
paolo 67 (tabela)
Utente
paolo 67 (tabela)

Niente più nero, niente più corruzione, aumento degl’ utili ed una trasparenza cristallina, tutto in soli 3 anni, praticamente un supereroe. Ma per favore…….