Ancora guai per il Milan: anche la Fifa apre un’indagine

di Veronica Guariso - 5 Giugno 2019

Altra stoccata per il Milan: anche la Fifa apre un’indagine per la violazione di un articolo. La questione riguarda Cerci ed il trasferimento al Genoa

Sembra che le brutte notizie per il Milan non siano ancora finite. Se il club rossonero si era trovato inguaiato per le questioni di fairplay sottoposte ad indagine dall’Uefa, che potrebbero farlo escludere dall’Europa League facendo subentrare il Torino, ora anche la Fifa ha aperto un’inchiesta. Il problema in questione riguarderebbe Alessio Cerci, ex Toro, ed il suo approdo prima all’Atletico Madrid e poi al Genoa nella stagione 2015-2016. La clausola del doppio prestito avrebbe portato alla violazione dell’articolo 18bis, che viete l’intervento di terzi riguardo alle vicende sportive di una squadra. La Fifa ha supposto che il Milan abbia influenzato il Genoa, con Cerci che avrebbe dovuto raggiungere un numero di presenze uguale sia in rossonero che in rossoblu o l’Atletico avrebbe subito ripercussioni economiche.

Fifa e Uefa contro il Milan

Dopo un finale di stagione travagliato con l’Uefa che ha aperto un’inchiesta e che darà il verdetto a breve per decidere se permettere al club rossonero di partecipare all’Europa League o se invece escluderlo, anche la Fifa ha scelto di indagare sul passato.

Il Torino intanto è alla finestra ed attende la decisione dell’Uefa che, in caso di esclusione al Milan, lascerebbe un posto vacante che verrebbe occupato proprio dai granata.

più nuovi più vecchi
Notificami
Sergio (Plasticone69)
Utente
Sergio (Plasticone69)

Ma il cinese che fine ha fatto? Accollate tutto a lui no?