Michel Platini è stato arrestato a Nanterre con l’accusa di corruzione: la vicenda riguarda l’organizzazione dei Mondiali 2022 assegnati al Qatar

Sembra che Michel Platini ed i guai non riescano a stare separati. Questa volta ad annunciarlo è Mediapart, un sito francese, che ha reso noto l’arresto dell’ex Presidente UEFA con l’accusa di corruzione riguardo all’assegnazione dei Mondiali 2022, affidati al Qatar. Platini è stato preso a Nanterre e portato all’anticorruzione. L’inchiesta in realtà era stata aperta nel 2016, quando Platini aveva dichiarato di aver votato per il Qatar. Il sospetto però è arrivato a causa di un pranzo avvenuto nel 2010 tra l’ex Presidente UEFA, lo sceicco Hamad bin Jassem, Primo ministro e Ministro degli Esteri all’epoca, e l’attuale emiro del Qatar Tamim bin Hamad al-Thani, con anche Nicolas Sarkozy, allora Presidente francese. Già nel 2015 era stato bandito dal comitato etico UEFA. Il suo comportamento è da considerarsi come recidivo.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 18-06-2019


22 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
gabbo
gabbo
2 anni fa

non diciamolo troppo forte ma magari qualcosa sta cambiando

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
2 anni fa

Finalmente una buona notizia.

Sergio (Plasticone69)
Sergio (Plasticone69)
2 anni fa

Gobbo style

Milan, ufficiale Boban: è l’uomo per trattare con l’Uefa

Seconde squadre, ecco il regolamento: Toro alla finestra