In attesa dello sport aumenta la proposta del gambling - Toro.it

In attesa dello sport aumenta la proposta del gambling

di Redazione - 18 Maggio 2020

Il blocco del campionato di Serie A, con la sospensione delle principali competizioni sportive, ha provocato un brusco crollo nel settore del betting

Scommettere sul calcio è un’abitudine per migliaia di appassionati, un fenomeno che oggi avviene principalmente sul web avendo sostituito di fatto la classica schedina.
Con lo stop dovuto al Covid-19 le società di gioco d’azzardo hanno subito una forte diminuzione delle entrate, per questo motivo hanno incrementato l’offerta in merito al gambling, con nuovi giochi e attività per gli iscritti alle piattaforme. Allo stesso tempo è possibile puntare su alcuni incontri minori, infatti ci sono dei campionati che stanno proseguendo anche durante la pandemia di coronavirus.
Ad esempio, su Starvegas Casinò vengono proposti diversi match anche in questo periodo, tra cui le partite del campionato bielorusso, l’unico a non essersi fermato durante l’emergenza sanitaria. Inoltre la Bundesliga è ripartita il 16 maggio, un evento festeggiato da tantissimi appassionati di calcio, i quali finalmente potranno ritornare a vedere dei match di qualità in TV, interrompendo la monotonia sportiva di questi mesi.

Quali sport sono ancora attivi durante la pandemia?

Se il grande sport dovrebbe cominciare un lento e progressivo rientro alla normalità, nonostante verranno prese drastiche misure per garantire la sicurezza dei giocatori, dello staff tecnico e degli addetti ai lavori, alcune discipline sono rimaste in attività durante tutta la crisi sanitaria di coronavirus. Ovviamente alcuni sport possono disputarsi in condizioni idonee, mentre altri richiedono necessariamente delle precauzioni più severe e complesse da gestire.
Ad esempio non sono mancati i match per i fan del tennis da tavolo, un settore in forte crescita nonostante rappresenti ancora una nicchia all’interno del mercato sportivo globale. Alcuni incontri hanno continuato a disputarsi durante i mesi di marzo e aprile, tra cui diverse partite della Liga Pro in Russia e una serie di tornei come quello della Win Cup in Ucraina.
Curiosa la manifestazione del tennis da tavolo della TT Cup, un evento in cui i protagonisti sono arzilli over 60 a livello dilettantistico, i quali sempre in Ucraina stanno monopolizzando l’attenzione di bookmaker e persone alla disperata ricerca di eventi su cui scommettere. Inoltre non mancano anche i tornei di freccette, anch’essi inseriti nei palinsesti di alcune piattaforme di betting, oltre agli incontri del campionato sudcoreano di calcio della K-League 1 e 2.
Il tennis ATP e WTA, invece, non ripartirà prima di agosto, come ha dichiarato la Federazione internazionale, tuttavia anche in questo caso sono presenti degli appuntamenti da seguire per chi proprio non riesce a farne a meno. Al momento sono in programma le Atlanta Series e il torneo femminile del US Pro Tennis Series. Anche in Germania si ritorna a giocare, con eventi a porte chiuse in diverse zone del Paese, tra cui il Tennis Point Exhibition Series.

Il betting? Sempre più online e variegato

Sono in molti a chiedersi quale sia il futuro del betting, infatti il Covid-19 ha fatto emergere tutte le problematiche legate ad alcune discipline sportive. Le criticità sono numerose, dalla sicurezza sanitaria degli spettatori all’incolumità di atleti e staff, fino alla sostenibilità di alcuni sport che hanno mostrato enormi difficoltà finanziarie in appena due mesi di stop.
L’elenco delle società in rosso è davvero lunghissimo, tra cui spicca l’annuncio della Roma che ha fatto sapere di avere accumulato debiti per circa 278 milioni di euro. Il rosso di bilancio è un aspetto abbastanza comune al giorno d’oggi, non soltanto tra le squadre di calcio ma in diverse discipline che si reggono su fondi pubblici e altri tipi di sostegni.
Il settore delle scommesse online si sta adeguando alla nuova situazione, dando maggiore risalto a sport minori, campionati dilettantistici e soprattutto al fenomeno degli eSports. Il gaming professionale sta conquistando nuove fette di mercato, approfittando del blocco dello sport tradizionale per aumentare il numero di appassionati, ritagliandosi un ruolo di protagonista all’interno delle piattaforme di betting.

Il giro d’affari degli eSports è spaventoso, sebbene ancora molto lontano da quello del calcio o del basket NBA. Nel 2018 il fatturato era già a 868 milioni di dollari, mentre nel 2019 la cifra ha raggiunto e superato il miliardo di dollari, segno che la nostra società sta cambiando in relazione alle attività sportive, soprattutto tra i giovani. Al momento le opzioni sono limitate per chi desidera puntare, quindi è il momento giusto per conoscere altre discipline e scoprire mondi completamente nuovi nell’universo sportivo.

Torino-Inter
during the Serie A football match between Torino FC and FC Internazionale.