In Premier League oltre al tecnico dell’Arsenal, Arteta, sono risultati positivi al Coronavirus anche dei calciatori di Chelsea e Everton

Alla lista dei campionato sospesi a causa del Coronavirus si sono ufficialmente aggiunti anche la Premier League inglese e la Ligue 1 francese. Solamente in Inghilterra era arrivato l’ok da parte del governo a proseguire il campionato con addirittura gli stadi aperti ai tifosi: in serata è però arrivata la notizia della positività al Coronavirus del tecnico dell’Arsenal, Mikel Arteta, questa mattina sono inoltre risultati positivi anche l’attaccante del Chelsea, Callum Hudson-Odoi, e un calciatore dell’Everton. Da qui la decisione di fermare il calcio.

Coronavirus: i campionati sospesi

Già in questo fine settimana, contrariamente a quanto inizialmente previsto, anche la Budensliga in Germania dovrebbe fermarsi: la DFL tedesca ha infatti comunicato che, vista l’esplosione dell’emergenza, si fermerà immediatamente. Nelle scorse ore era invece arrivato lo stop ai campionati in Spagna, Portogallo e Olanda: la prima nazione europea a fermare il calcio era stata la Svizzera, poi l’Italia.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 13-03-2020


Europa League e Champions a rischio: in campo solo le partite “sicure”

La Lega di Serie A: “L’obiettivo è concludere il campionato”