Coronavirus, vertice tra la FIGC, il Governo e le Leghe

Lega e Figc al Governo: “Si giochi a porte chiuse”

di Veronica Guariso - 24 Febbraio 2020

Dopo il vertice tra Figc e Lega con il Governo, gli organi del calcio chiedono che si giochi a porte chiuse la prossima giornata di campionato

Il coronavirus ha stravolto anche il mondo dello sport. Questa mattina si sono riuniti la FIGC, il Governo e le diverse leghe per concordare un piano efficace da attuare in riferimento alle prossime partite ed alla situazione attuale. Nei giorni scorsi sono state prese alcune misure precuazionali, con le regioni coinvolte che hanno emesso dei veti ad eventi pubblici e manifestazioni. Sono state rimandate alcune partite di Serie A, per evitare che il contagio del virus si diffondese, data la precarietà delle conoscenze a disposizione. Durante la riunione di oggi si è quindi cercato di trarre le fila.

La FIGC vuole le partite a porte chiuse

Oltre alle date di recupero delle partite saltate nell’ultima giornata di campionato, si è andati verso il proseguimento del campionato a porte chiuse. La possibilità quindi che la Serie A prosegua è alta, con l’Europeo che non permetterebbe eventuali slittamenti dei match previsti. La FIGC ha richiesto espressamente al Governo di poter mettere in atto questo piano, con l’ordinanza del Ministero che non specificava nulla a riguardo. Al contempo, si sono riuniti alcuni medici di Federcalcio per prendere in esame la situazione e comunicare quanto deciso alla riunione.

Gravina: “In alcune competizioni non c’è tempo per recuperare”

Sulla questione è intervenuto Gravina: “Noi ci siamo rimessi e dipendiamo da quelle che saranno le valutazioni degli organismi che hanno il quadro dell’esatta evoluzione del virus nel paese. Quello che emerge finora è la sospensione delle attività sportive sul territorio. Ci siamo esposti oggi solo per capire la differenza con manifestazioni a porte chiuse perchè in alcune competizioni non c’è tempo per recuperare. Se la situazione peggiorerà allora ci atterremo alle ordinanze del Ministro della Salute. Si deve navigare a vista, ma con più serenità”. Poi sulle limitazioni: “Per il momento è vietata la trasferta ai tifosi ospiti provenienti dalle zone soggette a restrizioni. Non abbiamo ancora studiato un piano rimborsi biglietti, dovremo parlarne con l’anti-trust. So che il governo ha previsto una serie di incentivi per risarcire il danno. Questo però è un momento in cui non me la sento di parlare di questioni economiche dato il valore del rischio”.

5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mas63simo
mas63simo
8 mesi fa

Non è che ci siano tante alternative !

toro39
toro39
8 mesi fa

Ma che bella trovata!!!! Il sottoscritto ha un abbonamento , chi mi rende i soldi che io fin da Luglio del 2019 ho anticipato? La mia paura , sulla base di esempi precedenti, mi fa credere che non sicuramente la società Toro , poiché il furbastro Cairo dirà che la… Leggi il resto »

jerry
jerry
8 mesi fa

Si con questo virus del menga avete rotto, siamo proprio italiani un popolo di M.