Djidji: “Continuate le ricerche di Emiliano Sala”. Sul web nasce una petizione

0
Koffi Djidj
Koffi Djidji of Torino FC looks on prior to the Serie A football match between Torino FC and SPAL. Torino FC won 1-0 over SPAL.

La scomparsa del volo sul quale viaggiava Emiliano Sala ha sconvolto il mondo del calcio. Djidji, suo compagno al Nantes: “Bisogna continuare”

Ricerche interrotte fino a significativi sviluppi, ovvero nessuna speranza di ritrovare vivi Emiliano Sala e il pilota del piccolo velivolo – scomparso il 21 gennaio scorso mentre sorvolava la Manica – che da Nantes stava portando l’attaccante argentino a Cardiff, dove avrebbe dovuto iniziare una nuova avventura in Premier League. E’ la desolante realtà alla quale però il mondo del calcio non si vuole arrendere. “Bisogna continuare le ricerche del nostro amico Emi “JaJa”! Non bisogna fermarsi!”, scrive su Twitter Koffi Djidji, difensore oggi al Torino, ma che con Sala ha trascorso tre anni nel club francese.

Sala, l’aereo scomparso: sul web nasce una petizione

Tanti i messaggi rivolti alla polizia del Guernsey, che si sta occupando del caso. “Incoraggiamo la polizia a riprendere le ricerche”, continua proprio il messaggio di Djidji. Nelle ultime ore, poi, è nata una petizione sul web – rilanciata più volte su Twitter dallo stesso difensore granata – che vuole sensibilizzare le forze dell’ordine a riprendere le perlustrazioni del Canale “per i familiari e gli amici dei dispersi”, come si legge nel testo lanciato sulla piattaforma change.org. Questa mattina si sono raggiunte già le 40.000 sottoscrizioni.