L’incompiuto Torino riparte dall’Inter

di Redazione - 23 Gennaio 2019

Un Torino incompiuto riparte dall’Inter per poter sperare di fare punti utili in vista della qualificazione per l’Europa League

Una squadra incompiuta. È questa la critica che si fa al Torino, visto che la compagine di Mazzarri è solita perdere punti e partite per errori banali, nonostante la mole di gioco sia alta e anche di qualità. Nonostante questo, però, andare in Europa è impresa ardua, visto che i granata si trovano all’undicesimo posto, con 27 punti. La classifica è sì molto corta, ma le competitor, quali Atalanta, Sampdoria, Milan, hanno dimostrato di avere forse qualcosa in più finora e, infatti, seppur di poco, si trovano avanti.

Troppi errori

“Non so come chiamarla, se non sfortuna”. Ha utilizzato, più o meno, queste parole Walter Mazzarri, nella conferenza stampa post partita. Perché i suoi hanno avuto la bravura di mantenere il campo, di recuperare la partita dallo 0-2 al 2-2, ma poi l’hanno persa perché gli errori individuali sono stati troppi. La maggior parte dei quali, secondo il tecnico, sono avvenuti nell’area di rigore avversaria. Iago Falque e Belotti, davanti al portiere, hanno sprecato due occasioni importanti che avrebbero cambiato la partita. Ma non solo, perché anche i 3 gol, seppure derivano o da una buona giocata individuale – il gol di Zaniolo – o da trame ben articolate della Roma, hanno dimostrato come la retroguardia del Torino sia stata un po’ lasciva nei confronti degli offendenti giallorossi. E quando ci si trova contro una squadra con un potenziale importante come la Roma e si sbaglia così tanto, alla fine non lo si può che pagare.

E ora l’Inter

Il punto a Roma aveva fatto ben sperare per l’inizio di un trittico veramente di fuoco: dalla seconda trasferta consecutiva nella capitale, il Torino è però tornato a mani vuote, e ora dovrà affrontare l’Inter. I nerazzurri vengono dallo scialbo pareggio contro il Sassuolo, ma nonostante la prestazione horror contro gli uomini di De Zerbi, partono con i favori del pronostico per il match di domenica sera. Con le motivazioni giuste, la squadra di Mazzarri potrebbe rimettersi in cammino verso l’Europa, visto che una vittoria contro una big del campionato potrebbe, ovviamente, rilanciare tutti anche dal punto di vista morale.
Quello che manca al Toro, infatti, sembra essere l’autostima e la consapevolezza di essere una squadra forte, che può permettersi di giocare alla pari con tutti. Ovviamente, ciò non significa concedere tanto, ma avere, oltre che per l’avversario, rispetto anche per sé stessi e cercare di far fruttare tutti i sacrifici che si fanno in settimana. Sarà obbligo di mister Mazzarri, che con l’Inter ha sempre un conto in sospeso, quello di dare la giusta rabbia alla squadra, quella che si è vista anche all’andata, quando i granata, sotto di 2-0 a San Siro, riuscirono a rimontare e a portare un ottimo punto a casa.