Anche questa sessione è dominata dalle cifre esorbitanti sborsate dai club cinesi: il calcio d’oriente adesso fa gola seriamente

Pellé, Gervinho, Oscar, Tevez. Sono solo alcuni dei nomi dei tanti calciatori che sono stati attratti dal fascino dei contratti milionari offerti dal calcio cinese. Quello che fino a pochi anni fa era un continente sconosciuto ai giocatori europei, adesso è metà ambita e non più sottovalutata.

Ultima mega trattativa, in ordine cronologico, è quella che ha legato Tevez al Shanghai Shenua. Il club, già proprietario degli ex Inter Guarin e Martins, offrirà all’Apache la bellezza di 38 milioni netti a stagione. Una cifra che permetterà a Tevez di diventare il giocatore più pagato al mondo. Oltre all’ex bianconero, in Cina è sbarcato anche Oscar e probabilmente non cederanno alla tentazione di contratti milionari anche Turan, Podolski e molti altri. Inizialmente i giocatori con un passato nei club europei presenti nel campionato cinese si potevano contare con le dita di due mani. Dopo questa sessione di calciomercato probabilmente raddoppieranno.

Un pericolo per i club europei, o solo un periodo destinato a finire in breve tempo? Difficile da supporre con certezza, ma le cifre esorbitanti sborsate dai club cinesi sono diventati una pericolosa costante. I calciatori, soprattutto quelli con già una lunga carriera alle spalle, non possono, comprensibilmente, rifiutare la possibilità di guadagnare in un paio di anni quanto hanno guadagnato in tutta la loro carriera. Il vero pericolo sarà quando anche i giocatori con un lungo futuro davanti sceglieranno di sbarcare in oriente. Quel che è certo è che da semplice campanello d’allarme, il mercato portato avanti dai club cinesi ormai è una pericolosa certezza. Sarà necessario prende misure in breve tempo per evitare spiacevoli inconvenienti in futuro: prevenire è meglio che curare.


25 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Dui purun bagnà n't l'oli
Dui purun bagnà n't l'oli
5 anni fa

Se un domani la Cina “depredasse” i nostri campionati, mi domando che differenza ci sarebbe con quello che ha fatto e sta facendo l’Europa nei confronti del Sud America.

poppi1
poppi1
5 anni fa

Tolto pelle’…….gli altri sono tutti a fine carriera o quasi,giocatori che in Europa troverebbero contratti ….forse…..in squadre minori da medio/bassa classifica.se i cinesi,che,vorrebbero vincere un mondiale ma la vedo una mission impossible,vuole coprire di soldi gente quasi alla frutta,facciano pure.non credo che l’Europa sia preoccupata come giustamente ha detto qualcuno,i… Leggi il resto »

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
5 anni fa

Ci sono le cacche incazzate a morte con Tevez; andato via per giocare nella squadra del cuore: si, due anni a 38 milioni/anno.

La Var entra nella storia: assegnato il primo rigore “tecnologico”

Roma-Sampdoria, sequestrato striscione di solidarietà per il Centro Italia