Tragedia di Castelmagno, gli amici ricordano Marco: "Amava il Toro, Belotti l'idolo" - Toro.it

Tragedia di Castelmagno, gli amici ricordano Marco: “Amava il Toro, Belotti l’idolo”

di Andrea Piva - 14 Agosto 2020

Marco Appendino è una delle cinque vittime dell’incidente di Castelmagno: era tifoso del Torino, abbonato in curva Maratona

Oggi è il giorno dell’ultimo saluto a Camilla Bessone, Samuele Gribaudo, Elia e Nicolò Martini, quattro delle vittime del tragico incidente di martedì sera avvenuto a Castelmagno. Parenti e amici dovranno invece ancora aspettare qualche giorno prima di poter salutare anche Marco Appendino, il 24enne che era alla guida del Land Rover Defender precipitato nella scarpata, che dovrà prima essere sottoposto a un’autopsia. Marco era un tifosi del Toro, è stato per diversi anni abbonato in curva Maratona e difficilmente si perdeva una partita della formazione granata.

Tragedia di Castelmagno: gli amici ricordano Marco Appendino

“Era allo stadio anche in occasione dell’ultimo derby vinto dal Toro – ricordano gli amici – per lui battere la Juventus era fondamentale. Quella partita è quella che ricordava con maggior entusiasmo. Ma ricorderà sempre anche il 3-2 a Bilbao”. In quel caso non era al San Mames ma a casa, a gioire proprio con gli amici davanti alla TV. Oltre che della montagna e del calcio, Marco Appendino era appassionato anche di basket e giocava come playmaker nell’Amatori Basket Savigliano, la squadra della sua città. “A calcio giocava però con noi – hanno raccontato sempre a Toro.it gli amici – d’estate facevamo dei tornei e lui era il portiere della nostra squadra. Stava tra i pali come Sirigu, uno dei suoi giocatori preferiti. L’altro suo grande idolo era Belotti”.

Marco Appendino
Marco Appendino

4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President)
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President)
1 mese fa

Ciao Marco.
R.I.P.

bombereleven
bombereleven
1 mese fa

Sono grande amico del papà Aldo e dello zio, persone stupende e di gran cuore,Marco era un granata vero e una bravissima persona,tutti nel suo borgo lo adoravano,non ci sono parole per descrivere ciò che è successo,un abbraccio commosso a tutta la famiglia,riposa in pace Marco.

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
1 mese fa

Senza parole.Un abbraccio alla famiglia.