Aveva 79 anni, l’Inter è stata la sua squadra di una vita: oltre 500 presenze per “Mariolino” Corso, pilastro della Grande Inter di Herrera

Aveva 79 anni, si trovava già da giorni in ospedale: è morto Mariolino Corso, uno dei giocatori più importanti dell’Inter di Herrera. Con la maglia nerazzurra ha giocato dal 1957 al 1973. Celebre il suo sinistro così come la punizione a foglia morta, da lui inventata. Icona della storia dell’Inter dall’alto delle sue 502 presenze. “Interista, campione eterno dotato di infinita classe. Con il suo sinistro ha incantato il mondo in una squadra che ha segnato un’epoca”. Così l’Inter lo ricorda su Twitter.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 20-06-2020


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).(@alberto-fava)
1 anno fa

R.I.P.

Denis-Joe
Denis-Joe(@elmolewis)
1 anno fa

Ciao Mario, da bambino ho avuto la possibilità di vederti sul prato di San Siro e ne vado orgoglioso. Ti ricorderò a tirare le foglie morte, con i calzini arrotolati alla caviglia.

Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky)
Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky)(@lewishenry)
1 anno fa
Reply to  Denis-Joe

Vero, un Meroni meno sui generis, più pratico..

Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky)
Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky)(@lewishenry)
1 anno fa

Un altro pezzo di storia se n’è andato…
R.i.p.

Alex Zanardi, incidente in handbike: è stabile ma in gravi condizioni

Petrachi, la Roma avvia l’iter per il licenziamento