Var, incontro a Roma: per il Torino presente Moretti

Var, a Roma l’incontro organizzato dalla FIGC: per il Toro presente Moretti

di Veronica Guariso - 19 Novembre 2019

In corso all’Hotel Parco dei Principi di Roma l’incontro tra capitani, arbitri ed allenatori dei club di Serie A per parlare del VAR

In corso a Roma, all’Hotel Parco dei Principi, l’incontro tra gli arbitri, gli allenatori e i capitani di Serie A, fissato dal presidente della FIGC Gabriele Gravina con l’ausilio di Marcello Nicchi, presidente dell’AIA e Nicola Rizzoli, designatore della CAN A. Per il Torino c’è Emiliano Moretti a rappresentare la società, con Mazzarri impegnato al Filadelfia per preparare la squadra alla sfida con l’Inter di sabato. Con lui anche il team manager Santoro e il segretario generale D’Ambrosio. L’incontro riguarda il regolamento internazionale ed il protocollo VAR, molto spesso oggetto di interpretazioni dubbie che hanno dato vita a numerose critiche. E’ prevista anche un’analisi specifica di alcuni episodi che hanno destato particolare clamore, in modo da chiarire la procedura da seguire e rendere più oggettive le decisioni.

Numerosi i rappresentanti dei club di Serie A

Numerosi i presenti all’incontro. Per la Roma Paulo Fonseca e Lorenzo Pellegrini, con Rocchi invece assieme a Rizzoli e Nicchi in rappresentanza della classe arbitrale. Presente anche Andrea Barzagli con Giovanni Martusciello, per la Juventus e Carnevali per il Sassuolo. La Lazio ed il Parma hanno mandato invece i due tecnici a presenziare: Simone Inzaghi per i biancocelesti, e D’Aversa per i gialloblu. Avvistato anche Carlo Ancelotti, ancora in silenzio stampa con il Napoli che sta attraversando una crisi. Durante la riunione hanno preso la parola Saverio Sticchi Damiani, rappresentante del Lecce e Daniele Pradè, ds della Fiorentina.

Var, più oggettività: il tema dell’incontro

La FIGC, tramite il proprio sito ufficiale, ha spiegato il modus operandi che verrà seguito e soprattutto lo spirito con il quale affrontare la questione. “Lo spirito della riunione, nella massima collaborazione tra tutte le componenti, è quello di ricondurre la dialettica legata alle decisioni arbitrali su binari di correttezza reciproca e, allo stesso tempo, fornire a tutti gli addetti ai lavori gli strumenti necessari di conoscenza della materia per poter giudicare con oggettiva imparzialità.“, queste le motivazioni che hanno spinto Gravina a volere una riunione che coinvolgesse da vicino i club di Serie A. L’undicesima giornata era stata particolarmente ricca di questioni dubbie, che hanno dato vita al malcontento sull’uso del VAR. Da lì la decisione di riunirsi nuovamente, come avvenuto già prima dell’inizio del campionato.

più nuovi più vecchi
Notificami
vecchiamaniera
Utente
vecchiamaniera

Ma il nostro DS Bava cosa fa?Ma soprattutto,esiste?.. ..😶