Precipita i n Brasile il veivolo con a bordo il presidente e 4 giocatori del Palmas: nessun superstite, è lutto nel calcio brasiliano

A distanza di quasi 5 anni dalla tragedia che ha colpito la Chapecoense, nel 2016, il calcio brasiliano è ripiombato proprio oggi nel dramma di un altro disastro aereo che coinvolge, questa volta, la squadra del Palmas. Un incidente nel quale hanno perso la vita il presidente del club, Lucas Meiera (32 anni), e quattro giocatori: Lucas Praxedes, 23 anni di ruolo terzino, il difensore Guilherme Noé 28, il portiere Ranule (27) e la mezzala Marcus Molinari (23) oltre al pilota del velivolo. Da accertare le cause del disastro.

Brasile, incidente aereo per il Palmas

Da quanto si è potuto apprendere fino a questo momento, i 4 giocatori, accompagnati dal loro presidente, stavano raggiungendo il resto della squadra. Il Palmas, infatti, si stava recando a Goiânia, dove domani, 25 gennaio, avrebbero dovuto sostenere il match contro il Vila Nova valido per la Coppa Verde, evento che garantisce alla vincitrice la partecipazione alla Coppa del Brasile.

Il piccolo gruppo di giocatori era però partito in un secondo momento a causa della positività al Covid di Ranule, Praxedes e Noé che attendevano, per l’appunto, la conferma della negatività del tampone a cui si erano sottoposti prima di avere il via libera alla partenza. Per quanto riguarda le circostanze, si è appreso soltanto che il veivolo poco dopo il decollo è precipitato, incendiandosi, in un’area verde a circa 60 km da Plamas, vicino alla pista dell’Associazione Tocantinese a Porto Nacional. In attesa di avere notizie più certe sulle cause del disastro, si attende l’annuncio del rinvio della sfida in programma domani sera.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 24-01-2021


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ). (@alberto-fava)
10 mesi fa

Storia maledetta che ci accomuna.
R.I.P.

Anche Renzi se la prende con Cairo

Diritti tv: Sky rischia grosso, Dazn in vantaggio per il triennio 2021/2024