Prestazione positiva di Ljajic ma non basta: la Serbia sconfitta dal Brasile per 2-0 deve abbandonare i Mondiali di Russia 2018

Finisce così, con la vittoria del Brasile sulla sua Serbia, il Mondiale di Adem Ljajic. La terza e ultima gara del girone eliminatorio di Russa 2018, infatti, non è riuscita a regalare la seconda sorpresa di giornata, dopo l’eliminazione della Germania. A passare agli ottavi come prima del girone, infatti, è proprio il Brasile che si impone 2-0 su una Serbia che avrebbe, forse, potuto dare di più in questa prima fase. A Ljajic e compagni non è bastato dimostrarsi compagine solida, unita e soprattutto orgogliosa. I verdeoro hanno lavorato soprattutto in accelerazione, hanno dimostrato classe da vendere e confermato che per questo Mondiale sì, ci sono anche loro. Fatali, per la Serbia, le reti di Paulinho nel primo tempo e di Thiago Silva nel secondo. Ora, per la Seleçao c’è il Messico mentre per la Serbia e Adem Ljajic è arrivato il momento di tornare a casa.

Ljajic, prestazione positiva ma alla Serbia serviva qualcosa in più

Non è e non può essere colpa di Adem Ljajic l’eliminazione della Serbia ai Mondiali ma è indubbio che dal fantasista granata ci si potesse aspettare qualcosina in più. Così come, d’altronde, anche dalle altre punte di diamante della Nazionale serba, Milinkovic-Savic su tutti. Ma torniamo ad Adem Ljajic. Nella sua ultima sfida di questo Mondiale 2018, l’attaccante gioca 75 minuti di buon livello: corre, e tanto, sbaglia pochissimo e riesce ad illuminare con alcune giocate che fanno pensare al miglior Ljajic. Quello che manca, però, è ancora una volta la concretezza: la prestazione nel complesso è positiva ma l’attaccante non riesce ad incidere realmente sull’andamento del match. Insomma, una prestazione di alti e bassi, complicata anche dai tanti errori dei suoi compagni di squadra, che gli vale certamente la sufficienza ma che, in fin dei conti, in una Serbia con più di un giocatore sottotono, non riesce a fare davvero la differenza.


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
FanfaronDeMandrogne (conigli cairoti fuck off)
FanfaronDeMandrogne (conigli cairoti fuck off)
3 anni fa

…ma è ovvio: del Mondiale non gli fregava un quazzo…!!! Si è chiaramente “risparmiato” per la preparazione e per il prossimo campionato della Cairese…!!! P.S.: se il suo talento fosse pari alla discontinuità con cui gioca e all’arroganza con cui tratta i Tifosi, allora costui sarebbe “megl’ i Pelè” 😀… Leggi il resto »

tarzan_annoni
tarzan_annoni
3 anni fa

Poche tracce del passaggio di Ljiaic al mondiale, se non la stecca data a quella checca isterica di neymar

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
3 anni fa

Almeno si riposa e…..tromba.

Spezia-Parma, sms sospetti: ecco cosa rischiano i gialloblu

“Il Mondo Vive”, nasce la fondazione per Emiliano Mondonico