Il portierino del Toro, Zaccagno, salva gli azzurrini in dieci per oltre un tempo: clamoroso pasticcio con la moviola che riguarda anche l’estremo difensore

Finisce 3-2 la partita Italia-Zambia, valida per i quarti di finale del Mondiale Under 20. E Andrea Zaccagno ha un ruolo decisamente chiave nell’economia di tutta la gara. Il portierino di proprietà del Torino, quest’anno in prestito alla Pro Vercelli, salva infatti gli azzurri in più occasioni, permettendo di trovare uno storico passaggio alla semifinale dopo una gara davvero molto, molto complicata, a causa di una errata valutazione della moviola in campo. La VAR, che presto entrerà anche nel campionato italiano, ha infatti commesso un clamoroso errore, che riguarda proprio Zaccagno. Al 40′ del primo tempo, l’attaccante avversario Sakala entra in area e simula un contatto con l’estremo difensore: per l’arbitro è rigore con conseguente espulsione di Zaccagno, ma la VAR attribuisce il fallo a Pezzella, fuori dall’area, il quale viene allontanato dal campo come ultimo uomo.

Tutto giusto e positivo, sembrerebbe, non fosse che nemmeno il difensore aveva toccato l’avversario: espulsione ingiusta e azzurrini di Evani in 10 uomini con ancora tutto un tempo da giocare, sotto di una rete. L’Italia però non molla, trova il pareggio con Orsolini, poi subisce una seconda rete ma riesce, in extremis a realizzarne una grazie a Di Marco. Nei supplementari, con un uomo in meno e stremati, gli azzurri trovano comunque il vantaggio con Vido e passano in semifinale. Si tratta di un grandissimo traguardo, arrivato con fatica e anche grazie a un super Zaccagno. Ma quell’episodio della moviola in campo farà discutere, parecchio.


22 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
bertu62
bertu62(@bertu62)
4 anni fa

Hummmm….il problema non è LA VAR, non è LA TECNOLOGIA (sarebbe come dire che se un orologio sbaglia ad indicare l’ora è la tecnologia che ha portato all’invenzione dell’orologio che è sbagliata): di sbagliato c’è chi è messo lì a vedere, che non vede un tubo!!! Oppure vede male perché… Leggi il resto »

Giancarlo (Gianky1969)
Giancarlo (Gianky1969)(@gianky1969)
4 anni fa

Una piccola cosa:
definire “portierino” un calciatore di 20anni mi pare un tantino riduttivo/offensivo per il ragazzo.
Se fosse stato un terzino….. terzinino
un centrocampista….. centrocampino (?)
un esterno…… ino
Ma dai, un pó di accortezza.

scappa76
scappa76(@scappa76)
4 anni fa

Semplicemente il fuorigioco senza zone “grigie”. In quelle condizioni la VAR sarebbe stata strumento oggettivo, oggi purtroppo no… E ne vedremo delle belle. Potranno sempre dire che quello di Acquah era fallo e pure da ammonizione. IMO. FVCG!!!

29 maggio 1985, strage Hysel: anche il Torino “partecipa al dolore”

La Juventus perde, a Nichelino suonano le campane a festa