Il commento del tecnico in conferenza stampa sulla vicenda Belotti. Il Toro si è mosso bene, ma si saprà tutto dopo la Roma

Nella conferenza stampa di Ivan Juric, alla vigilia dell’ultimo appuntamento della stagione del Torino, avrebbe certamente fatto discutere la mancanza di domande sul futuro della rosa granata. Il tema principe, oltre a quello dell’addio di Brekalo e il controverso riscatto di Mandragora, non poteva che essere quello sulla permanenza o meno di Andrea Belotti, che contro la Roma potrebbe giocare l’ultima gara con addosso la maglia granata e annessa fascia da capitano. Le parole del tecnico suonano come un aut aut. Ribadiscono come si sia ancora lontani dal verdetto definitivo – “Non sappiamo ancora, la risposta arriverà dopo la partita” – ma raccontano di come la società, nel frattempo, possa dormire sonni tranquilli.

Dopo la Roma non ci si può più nascondere

La coscienza è limpida, a detta del mister. Quello che si doveva fare si è fatto, ora sta al Gallo mettere il punto sulla vicenda. “Nelle ultime settimane abbiamo fatto le cose giuste, proponendo anche cose buone, ora lui deve decidere. Sarà in questi due giorni, dopodiché il discorso è unico”. Il messaggio di Juric è chiaro. Il Toro deve rimanere concentrato. Chiudersi nella bolla per l’ultimo sforzo, prima di un’estate che si prospetta ricca di stravolgimenti.

Belotti non si tirerà indietro contro la Roma. Non è nel suo stile ed è agli antipodi del modo di intendere il calcio del capitano granata. Poi non ci si dovrà più nascondere. Il Gallo è chiamato alla scelta tecnica e di vita più importante della sua carriera, ma dall’altra parte c’è anche una società che deve essere messa al corrente sulla possibilità di come possa o meno proseguire o chiudersi un’era prolifica sul piano dell’apporto offensivo e, non bisogna dimenticarlo, di immagine.

Andrea Belotti
Andrea Belotti
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 19-05-2022


27 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
scappa76
scappa76
6 mesi fa

Dopo una discreta annata grazie a Juric e ai buoni innesti (temporanei purtroppo…) avevo speranze che il Gallo potesse decidere di fermarsi. Se la decisione dipende veramente dalle prospettive dei prossimi anni, se vede partire Bremer, scappare Brekalo, tornare alla base Pobega, non essere riscattati Mandragora e Praet… è probabile… Leggi il resto »

Mikechannon
Mikechannon
6 mesi fa

A parte Belotti e Bremer che dispiace un po’ perderli,gli altri? boh…

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
6 mesi fa

Io credo a Juric, quindi: Belotti non ha firmato per nessuno (come in tanti a vanvera avevano scritto in passato: non rinnova perchè ha già firmato con altri Sta davvero guardandosi in giro per quello che sarà il contratto più importante della sua carriera; logico e soprattutto lecito (A 28… Leggi il resto »

Primavera, Zanetti ai saluti: niente riscatto

Mandragora, salta l’obbligo di riscatto. Juric: “Se lo vogliamo, dobbiamo andarlo a comprare”