Il Torino tratta con Bremer il rinnovo fino al 2024: le parti sono vicine, ma per il difensore non è un sigillo sulla permanenza

E così domani rinnovi? Sì, ma niente di serio. Gleison Bremer è pronto a dire sì al Torino, suggellando con la firma sul nuovo contratto con scadenza nel 2024 una trattativa che si è protratta a lungo e ora sta per giungere alla felice conclusione. Ma, per il difensore, nemmeno la fumata bianca che annuncerà prolungamento e aumento di stipendio sarà un sigillo sulla permanenza sotto la Mole. Il centrale classe 1997 lo ha fatto capire una volta di più parlando con i giornalisti nel ritiro di Santa Cristina in Val Gardena. Ha fatto professione di realismo, più che altro: sa di essere un leader, ancor più dopo l’addio di Nkoulou, ma se arrivasse la proposta giusta la coglierebbe al volo, anche nella sessione di calciomercato tutt’ora in corso.

Le parole di Bremer non rassicurano il Torino

“Sento che sto diventando un giocatore importante per il Torino”, ha ammesso in conferenza stampa. Ma ha anche aggiunto: “Sono un giocatore ambizioso, un giorno vorrei giocare la Champions League. Poi cosa succederà nel mercato non si sa mai, ma io ora sto pensando solo al Toro”. Insomma, il futuro “non si sa”, per usare ancora le parole di Bremer.

L’interesse (sopito) del Liverpool e quel “poi vediamo”

Nei mesi scorsi c’era stato uno scambio di telefonate tra i suoi agenti e il Liverpool di Klopp. Tutto era nato dopo l’amichevole che il Toro giocò ad Anfield nell’estate 2018: “Era stata una partita importante e avevo giocato benissimo e marcato Mané. Il mio procuratore mi disse qualche cosa, ma non c’era nulla di concreto. Spero di fare bene qui, poi vediamo”. Poi vediamo: una chiosa che non rassicura Cairo e Vagnati, pronti a siglare con Bremer il rinnovo fino al 2024, ma consapevoli che con l’offerta giusta sarà difficile trattenerlo in granata.

Gleison Bremer
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 21-07-2021


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
MondoToro
MondoToro
5 giorni fa

Una volta avevamo in squadra uno che difendeva come te ed in effetti in Champions ci ha giocato…vai che sei il nostro nuovo Carlao!!

ardi06
ardi06
5 giorni fa

La cairese è un appetita società di prospettiva

ale_maroon79
ale_maroon79
5 giorni fa

Strano che un buon giocatore di 24 anni non dichiari di voler fare la lotta salvezza fino al pensionamento.
Inspiegabile.

Ilic, Juric ci ripensa: il Torino può sfidare il Verona

Si sblocca l’affare Meitè: c’è l’accordo tra Torino e Benfica