Milinkovic-Savic: via solo per fare il titolare. La Spal non garantisce, e lui aspetta Sirigu

4
Milinkovic-Savic Torino
CAMPO, 29.11.17, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, Coppa Italia, TORINO-CARPI, nella foto: Vanja Milinkovic-Savic

Calciomercato / La Spal si fa avanti col Torino per Vanja Milinkovic-Savic ma la concorrenza con Gomis può portarlo a fare panchina. E Sirigu…

È un calciomercato di incastri. Come da diversi anni a questa parte. E il Torino rientra decisamente in questo dicsorso. Via Belotti? Arriva un’altra punta di livello. Via Sirigu? Servirà un altro portiere. O basterà Milinkovic-Savic, su cui c’è la Spal? È evidente che il Toro voglia tenere il suo numero 1: non c’è necessità di lasciarlo partire, è stata ribadita da tutti a più riprese, e questa verità non è oppugnabile. Ma se il Napoli dovesse virare deciso sull’estremo difensore granata, allora la sensazione è che pochi discorsi si potranno ancora fare. Per questo motivo è ancora tutto bloccato, anche in porta: il nuovo contratto di Sirigu, per quanto in trattativa, non è stato ancora concordato, e per tale motivo il Torino aveva chiesto a Vanja Milinkovic-Savic di aspettare ad accettare le proposte già arrivate, come quella, appunto, della Spal.

Calciomercato: Milinkovic-Savic alla Spal, il Torino dice sì. Lui vuole giocare titolare

Non sarebbe certamente male un’esperienza a Ferrara per Milinkovic-Savic. Il serbo, dopo un anno e mezzo di campionato italiano, vorrebbe rimanere in Serie A, ma per essere messo davvero alla prova. Una condizione, questa, che non è detto che la Spal possa davvero garantire. Alla corte di Semplici, infatti, c’è anche Alfred Gomis, appena acquistato proprio dal Toro: dovrebbe essere lui il numero 1 designato, cosa che di conseguenza porterebbe l’estremo difensore serbo a fare da riserva. Da qui le titubanze del giocatore, non convinto ad accettare il rischio di finire in panchina anche da un’altra parte. Tra Torino e Spal grossi problemi non ci sono: il trasferimento sarebbe in prestito, cosa che andrebbe bene a tutti. È proprio il giocatore a fare qualche resistenza, alla quale va aggiunto un altro particolare.

Torino-Sirigu, l’attesa porta a far aspettare anche Milinkovic-Savic

Proprio il discorso di Sirigu torna in auge, perché ancora Milinkovic-Savic aspetta di conoscere definitivamente il futuro del suo compagno di squadra. Non è un mistero, infatti, che se Sirigu dovesse partire, proprio il giocatore serbo diventerebbe il primo candidato a giocare titolare. Una promozione davvero importante, chiaramente allettante. Questo scenario, però, a oggi resta meno probabile rispetto alla partenza del serbo, proprio in virtù del fatto che Sirigu dovesse restare. La Spal è alla finestra, Milinkovic-Savic stesso è alla finestra: con tanti dubbi ancora da sciogliere.

  Iscriviti  
più nuovi più vecchi
Notificami
Roland
Utente
Roland

Siamo senza obiettivi da tre mesi, e invece di sfruttare il tempo programmando un calciomercato degno di questo nome, ci facciamo soffiare i giocatori e non sappiamo nemmeno chi sarà il portiere del prossimo anno. Se il buongiorno si vede dal mattino, sarà un’estate da ulcera.

Ivan Groznyj (El Terrible)
Utente
Ivan Groznyj (El Terrible)

Credo che la spal per la serie A non si accontenti di gomis. Appena meret è rientrato dall’infortunio hanno preferito far giocare lui, un giocatore in prestito, piuttosto che Gomis, giocatore di proprietà. Magari hanno anche tecnicamente ragione, ma certe squadre si venderebbero anche la madre (vedi sassuolo e tutte… Leggi il resto »

mas63simo
Utente
mas63simo

Stessa cosa che ho pensato io