Petrachi si è recato a Casa Milan per un ulteriore incontro con la dirigenza rossonera: Niang e Belotti i più discussi, piace anche Zapata

L’asse di mercato Toro-Milan continua ad essere vivo ricco di possibili soluzioni, il ds Petrachi si è recato a Casa Milan per discutere con la dirigenza rossonera di possibili affari. Non è un mistero che Andrea Belotti sia in cima alla lista di attaccanti stilata dai dirigenti meneghini, anche dopo l’arrivo dal Porto del centravanti André Silva. Il parco giocatori offerto dalla squadra di Montella è tuttavia ricco di profili appetibili per il Toro, e Niang continua ad essere tra i preferiti per rinforzare le soluzioni offensive della squadra di Mihajlovic.

Oltre a Belotti e Niang, possibile che i due club abbiano deciso di incontrarsi per fare il punto della situazione, ribadendo i reciproci interessi verso i giocatori in questione. Oltretutto il Toro è alla continua ricerca di un difensore centrale di qualità, capace di costruire con il brasiliano Lyanco, una coppia di centrali in grado di garantire solidità a tutta la squadra. Il nome del colombiano Zapata interessa concretamente ai granata, che pur portando avanti (parallelamente) trattative per altri giocatori dello stesso ruolo, potrebbero tentare nell’incontro odierno un affondo per il difensore centrale in forza al Milan.

Aggiornamento calciomercato: anche l’Everton nella trattativa Niang

La strada che porta all’attaccante Niang, si infoltisce di una seria pretendente al centravanti di proprietà del Milan: l’Everton è deciso a stringere i tempi, avendo già manifestato un forte interessamento per il giocatore. Il Toro dal canto suo si è mosso per tempo, e può vantare con il Milan di rapporto consolidati anche da altre possibili operazioni. Considerato il forte interesse mostrato da Torino ed Everton, all’orizzonte si profila una vera asta di calciomercato.


44 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
castellini70
castellini70 (@castellini70)
4 anni fa

la “strategia” del piccolo uomo ormai la conosciamo: lasciare che tutti prendano quello che vogliono per rovistare poi fra gli scarti del mercato… un’immagine che credo ognuno più rappresentarsi…

castellini70
castellini70 (@castellini70)
4 anni fa
Reply to  castellini70

può

ToujoursGrenat
ToujoursGrenat (@toujoursgrenat)
4 anni fa
Reply to  castellini70

che esagerazione sempre … Zappacosta, Baselli, Benassi e Belotti … tutti scarti ramazzati dal fondo del barile … ma fammi il piacere … per non parlare di Maksi, Boyé, la spesa per Ljajic e Falque … bevete meno !!!

Giovanni(Tore110)
Giovanni(Tore110) (@tore110)
4 anni fa

Cairo farebbe un asta per chi ? … ??
Questa è la più bella barzelletta da mesi a questa parte

Frank
Frank (@frank)
4 anni fa

Le mezze figure non servono, se non si vogliono spendere soldi si tengono quelli che si hanno. Anche perché è acclarato che quello che si guadagna da eventuali cessioni mai verrà speso.

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE) (@vanni)
4 anni fa
Reply to  Frank

Vero, per prendere gente alla vaso di fiori tengo un Vives qualsiasi. E sto Niang e’ allo stesso livello di vaso di fiori. In una stagione risultati praticamente vicino allo zero.

Calciomercato Torino, cinque portieri con le valigie: i granata aspettano Sirigu

Calciomercato Torino: per Belotti il Milan tenta la carta del prestito oneroso